Pubblicità
Ico tempolettura 4d4ceff10709fc567a3b0d04cf7fe5fe311c0b603cdcdde16d5fa93daf9467a7 Tempo di lettura: 5 minuti
Sinusite terapie seni paranasali

Sinusite: tutte le terapie

La sinusite è l’infiammazione di uno o più seni paranasali. Sintomo tipico è il mal di testa, talvolta anche molto intenso. Ecco come curarla.

La sinusite è un’infiammazione talora anche molto dolorosa. Attenzione: nei bambini spesso non è facile da riconoscere e, quindi, da curare. Ecco come affrontarla.

La sinusite è l’infiammazione di uno o più seni paranasali, cioè quelle cavità scavate all’interno delle ossa che si trovano vicino a naso e occhi. Svolgono vari compiti: riscaldano e umidificano l’aria inspirata, sono importanti per la percezione olfattiva e contribuiscono a modulare la voce.

Quando si infiammano danno un tipico mal di testa, che gli adulti sanno riconoscere abbastanza facilmente. Più problematico se colpisce un bambino, perché i sintomi possono essere così chiari e ciò spesso ritarda la cura.

Cause e terapie

Le cause più frequenti della sinusite sono le infezioni virali, primo tra tutti il classico raffreddore. E poi la rinite allergica, che spesso dà luogo a una forma cronica e tende nel tempo ad associarsi ad asma.

Anche anomalie anatomiche, come la deviazione del setto nasale, o l’introduzione di corpi estranei possono talvolta essere chiamate in causa.

Nei bambini l’ingrossamento delle adenoidi, anch’esso dovuto a episodi infettivi, può essere un ulteriore fattore che funge da serbatoio di microrganismi e determina ostruzione.

A tale riguardo, infatti, va precisato che i seni comunicano con le fosse nasali attraverso sottili canali che, in caso di congestione della mucosa, possono facilmente ridursi o chiudersi del tutto, permettendo in questo modo a eventuali agenti patogeni presenti di proliferare indisturbati.

In assenza di complicazioni (dovute all’estensione del processo infiammatorio alle sedi vicine come l’orbita oculare) e soprattutto se diagnosticata per tempo la sinusite si risolve in maniera efficace con una terapia antibiotica, che deve essere prescritta dal medico o dal pediatra.

Ovviamente, se la sinusite si associa ad allergia è opportuno intervenire anche su quest’ultima, essendo di per sé causa di infiammazione e di abnorme reattività agli agenti infettivi.

Pubblicità

Leggi anche: Sinusite: rimedi naturali per curarla

Le cure di supporto

Non meno importanti sono misure di supporto, volte a contrastare l’infiammazione nonché a favorire la respirazione, il drenaggio del muco e possibilmente l’eliminazione fisica dei patogeni.

È fondamentale mantenere una scrupolosa igiene delle fosse nasali, praticando un lavaggio sistematico con soluzione fisiologica, utile a rimuovere sia le secrezioni sia gli eventuali microrganismi presenti.

Le strategie alternative al lavaggio nasale sono:

  • il tradizionale aerosol
  • i suffumigi con l’aggiunta di oli essenziali o erbe aromatiche (timo, eucalipto, zenzero)
  • le inalazioni di acque termali (sulfuree e salsobromoiodiche), oli essenziali (lavanda, eucalipto), limone, camomilla o propoli.

Possono essere utili anche prodotti a base di propoli, zinco, vitamina C, salice, liquirizia, echinacea che aiutano a rinforzare il sistema immunitario e che hanno azione antinfiammatoria.

E poi, aiutano bagni e docce nasali, da praticare preferibilmente al mattino, tisane dotate di azione antinfiammatoria e, ancora, decotti di marrubio, tussilagine o issopo per favorire la fluidificazione del muco.

Piercarlo Salari

TAG
CONSULTA IL DOSSIER "MAL DI TESTA"
VIDEO

Raffreddore? Tutti i trucchi per combatterlo

Raffreddore

Con l'inverno il raffreddore è in agguato. Aurelio Sessa, medico di Medicina generale e presidente della Simg Lombardia ci spiega le cause, le cure e come prevenirlo.

LEGGI TUTTO
CONSULTA L’ARCHIVIO DI DISTURBI E PATOLOGIE
Torna su