Pubblicità
Ico tempolettura 4d4ceff10709fc567a3b0d04cf7fe5fe311c0b603cdcdde16d5fa93daf9467a7 Tempo di lettura: 9 minuti
Pubblicato: 30 Giugno 2010 Ultimo aggiornamento: 23 Marzo 2020
Mal di schiena cause terapie

Mal di schiena: cause, sintomi, rimedi

È una delle sindromi dolorose più frequenti e non a caso è tra i motivi principali per il quale viene richiesto un consulto medico.

Quanto hai trovato interessante questo contenuto?
 

Che cos’è

Il mal di schiena è una delle sindromi dolorose più frequenti e non a caso è tra i motivi principali per il quale viene richiesto un consulto medico.

Con il termine generico di mal di schiena si intendono diversi tipi di disturbi (che possono essere causati da un trauma, da una postura scorretta o da una deformazione della colonna vertebrale, come la cifosi e la lordosi), ma in generale si possono distinguere due forme: acuta e cronica.

Sintomi

Il sintomo che accomuna tutti i tipi di mal di schiena è il dolore acuto o cronico. E a partire dalla collocazione precisa, dall’intensità, dalla durata e dai particolari momenti durante la giornata in cui si riscontra la sensazione dolorosa si può stabilire con precisione la natura del disturbo.

Pubblicità

Cause

Il mal di schiena può essere associato all’osteoartrite o a patologie più serie, ma per fortuna di solito è un disturbo passeggero causato da un trauma.

Le cause del mal di schiena possono essere molteplici, come lo stiramento muscolare dovuto a un movimento scorretto o improvviso (come nel caso del colpo di frusta) oppure una contrattura causata da errori della postura, spesso infatti passiamo ore seduti alla scrivania o in macchina assumendo posizioni che ci sembrano comode, ma che sono molto sbagliate per la nostra schiena. In altri casi, può insorgere mal di schiena nel sollevare i bambini in modo scorretto, causando per esempio un colpo della strega, oppure praticando uno sport: è stato per esempio osservato un legame tra l'utilizzo intensivo della bicicletta e il mal di schiena.

Se a ciò aggiungiamo la vita sedentaria, l’avanzare dell’età e qualche chilo di troppo non stupisce che capiti spesso di sentire dolore alla schiena.

Terapie

Cosa fare per il mal di schiena

Le terapie contro il mal di schiena, che si tratti di quello acuto o quello cronico, hanno questi obiettivi:

  • ridurre l'intensità del dolore nel tempo più breve possibile
  • restituire la capacità lavorativa individuale
  • permettere al paziente di sopportare il dolore residuo
  • ottenere la remissione completa dei sintomi, in assenza di gravi cause sottostanti.

Le terapie variano a seconda del disturbo e a volte è necessario provare più di un trattamento per ottenere un sollievo.

Solitamente la prima cosa da fare è far passare il dolore con l’aiuto di farmaci antinfiammatori e analgesici.

Molto usati sono i FANS, come il naprossene, il diclofenac, l’ibuprofene e il ketoprofene. Si possono acquistare in farmacia senza ricetta medica. Il consiglio del farmacista sulla molecola più adatta alle proprie esigenze è sempre opportuno.

Si può scegliere tra varie formulazioni: compresse deglutibili o granulati da sciogliere in acqua (somministrazione orale), creme e gel (trattamento topico) oppure soluzioni iniettabili (le punture per il mal di schiena sono consigliate solitamente in caso di dolori molto intensi).

Inoltre, contro il mal di schiena un rimedio immediato può essere l'applicazione di calore (per esempio con un borsa dell'acqua calda o cerotti riscaldanti per la schiena).

Se il dolore è molto forte e il rimedio di automedicazione non è sufficiente è bene rivolgersi al medico. Per esempio, contro la sciatica i rimedi includono, oltre agli antinfiammatori, anche i cortisonici, mentre nel caso della lombalgia, i rimedi non sono solo farmacologici, ma possono essere prescritte anche terapie fisiche come la tecarterapia. 

Una volta alleviato il sintomo è bene ricominciare a muoversi, il movimento infatti permette la distensione delle fasce muscolari e il ripristino delle condizioni ottimali. Per esempio, camminare fa bene alla schiena, ma senza strafare.

È importante iniziare lentamente con esercizi per il mal di schiena di tipo riabilitativo e consultando un fisioterapista abilitato. È infatti consigliato fare un percorso di allenamento continuativo per evitare il ripetersi degli eventi, rafforzando la muscolatura del tronco e imparando ad assumere una postura corretta. In alcuni casi può essere consigliato contro il mal di schiena un massaggio shiatsu, purché sia praticato da un esperto in questa tecnica e non esistano particolari controindicazioni.

Infine, anche se è bene cambiare regolarmente il materasso, non sembra che in realtà esista una posizione corretta per dormire con il mal di schiena.

Se vuoi saperne di più sui farmaci per il mal di schiena leggi questo articolo.

Prevenzione

Come prevenire il mal di schiena? Sicuramente mantenere una postura della schiena corretta in ufficio o a scuola, non dormire sul divano o praticare regolarmente esercizi per rinforzare la schiena sono ottime abitudini per non incorrere in fastidiosi dolori. Anche lo sport può aiutare: in particolare per prevenire il mal di schiena il nuoto sembra tra le attività più indicate.

Quando consultare il medico

Il mal di schiena è solitamente un disturbo passeggero, di solito entro pochi giorni si risolve da solo, se così non fosse e il dolore persiste è fondamentale rivolgersi al proprio medico.


Quanto hai trovato interessante questo contenuto?
 

Articolo scritto da:
Iconinstagramw 6c7b34da78053ba415ffc420808bcd527a9d6f02a55181b3833981e943f89e87
CONSULTA IL DOSSIER "MAL DI SCHIENA"
CONSULTA L’ARCHIVIO DI PATOLOGIE A/Z
Torna su