Pubblicità

Pesantezza di stomaco: tutti i rimedi

La pesantezza di stomaco è un disturbo caratterizzato da una spiacevole e prolungata sensazione di pienezza e di gonfiore addominale
Tempo di lettura: 9 minuti
Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2020

Articolo sponsorizzato


Cause della pesantezza di stomaco

Quali malattie sono associate alla pesantezza allo stomaco?

Sintomi della pesantezza di stomaco

Senso di pesantezza di stomaco: quali rimedi?

Pesantezza di stomaco: i rimedi naturali

Come prevenire il senso di pesantezza


La pesantezza di stomaco è un disturbo caratterizzato da una spiacevole e prolungata sensazione di pienezza e di gonfiore addominale, localizzata in corrispondenza dello stomaco, il principale organo dell’apparato digerente.

Un boccone di troppo; un pasto ingurgitato di fretta e masticato male; la bibita gassata fredda di frigorifero; pranzi e cene pesanti; troppo caffè a stomaco vuoto.

Tutte cattive abitudini che hanno come risultato un senso di pesantezza a livello dello stomaco, che spesso è accompagnato anche da dolore, acidità di stomaco, sensazione di gonfiore, eccessiva formazione di gas e tutte le altre manifestazioni di una digestione difficile.

Cause della pesantezza di stomaco

La sensazione di pesantezza allo stomaco può avere diverse cause, tra queste ci sono:

  • Mangiare troppo velocemente;
  • Ansia e stress;
  • Consumo abbondante di cibi grassi, troppo conditi o speziati;
  • Bere bevande gassate;
  • Prendere freddo durante la digestione.

La sensazione di avere lo stomaco pesante, quando non è legata a problemi di salute, può dipendere da abitudini scorrette e dall'assunzione di cibi difficili da digerire.

Questo tipo di alimenti richiedono alla mucosa gastrica di produrre in poco tempo più succhi gastrici del normale, e agli altri organi coinvolti nel processo digestivo di liberare rapidamente gli enzimi digestivi necessari a completare la digestione.

Quali malattie sono associate alla pesantezza allo stomaco?

Solitamente, il senso di avere un peso sullo stomaco è un disturbo passeggero, che scompare subito dopo la digestione.

Tuttavia, se i disturbi della cattiva digestione tendono a ripresentarsi dopo ogni pasto, anche se non particolarmente abbondante, all'origine del malessere potrebbero esserci alcune gravi patologie, tra le quali ci sono:

Sintomi della pesantezza di stomaco

Le manifestazioni che solitamente accompagnano questo tipo di disturbo sono:

Senso di pesantezza di stomaco: quali rimedi?

Per curare questo disturbo bisogna innanzitutto individuare la causa che ne è alla base e, successivamente, intervenire su questa.

Il più delle volte la sensazione di avere lo stomaco pesante scompare da sé, senza far ricorso ad alcun trattamento medico: è sufficiente, infatti, adottare stili di vita e abitudini alimentari corretti.

Quando si rende necessario il ricorso ad una terapia farmacologica (solo su prescrizione del proprio medico), possono essere utili farmaci:

Pesantezza di stomaco: i rimedi naturali

Se dietro a questo disturbo non c’è una seria patologia, i cosiddetti rimedi della nonna possono essere molto utili ad alleviare la sintomatologia e a far scomparire il fastidio dello stomaco pesante.

Si tratta di rimedi semplici e naturali, molti legati alla tradizione, molto efficaci nel contrastare il mal di stomaco e la pancia gonfia.

Ecco quali sono:

  • Bicarbonato;
  • Acqua calda e limone;
  • Tisane digestive, a base di malva, valeriana, melissa e camomilla;
  • Borsa di acqua bollente messa sullo stomaco, per facilitare il rilassamento dei muscoli in tensione;
  • caramelle e pastiglie con estratti naturali, che aiutano a migliorare le funzionalità dell’apparato gastro-intestinale;
  • Finocchio crudo a fine pasto (riduce anche meteorismo, flatulenza e aerofagia);
  • Tisana calda all’alloro.

Come prevenire il senso di pesantezza

La prevenzione è sempre un ottimo rimedio per combattere i problemi allo stomaco. Ecco quindi alcuni consigli utili per evitare tutte quelle fastidiose sensazioni associate ad una digestione lenta e difficile.

  1. Non appesantirsi a tavola e fare piccoli pasti distribuiti in più momenti nel corso della giornata;
  2. Dedicare tempo ai pasti, masticando bene e lentamente i cibi ingeriti;
  3. Evitare cibi pesanti e grassi, e cotture troppo elaborate;
  4. Limitare, e se possibile evitare del tutto, il consumo di caffè, agrumi, spezie, pomodoro, bevande zuccherate, acqua gassata: tutti cibi che aumentano la produzione di acido e rallentano lo svuotamento gastrico.
  5. Non abbinare proteine diverse nello stesso pasto, perché la digestione può rallentarsi ulteriormente;
  6. Alzarsi da tavola prima di essere completamente sazi;
  7. Fare una moderata attività fisica (ad esempio una passeggiata) subito dopo i pasti;
  8. Coricarsi solo 2 o 3 ore dopo aver finito di mangiare;
  9. Evitare fumo e alcol, che amplificano i problemi digestivi.

Un’alimentazione corretta è sempre il primo passo per il benessere dell’organismo. Ma se soffri di problemi di digestione e sperimenti spesso la spiacevole sensazione di avere un peso sullo stomaco e mal di pancia, un buon rimedio è quello di utilizzare integratori come . È un integratore alimentare a base di calcio: una formula che contribuisce alla normale funzionalità degli enzimi digestivi. Non ha particolari controindicazioni, anche se è sempre opportuno leggere le avvertenze prima dell’uso.

Quanto hai trovato interessante questo contenuto?
 
CONSULTA L’ARCHIVIO DI DISTURBI E PATOLOGIE