Pubblicità

Infiammazione delle adenoidi

A seguito di un’infezione da parte di germi possono infiammarsi, dando luogo a un adenoidite.

Ico tempolettura 4d4ceff10709fc567a3b0d04cf7fe5fe311c0b603cdcdde16d5fa93daf9467a7 Tempo di lettura: 3 minuti
Infiammazione adenoidi

Che cosa sono

Le adenoidi sono costituite da tessuto linfatico e si trovano nella parte superiore della gola, dietro e sopra le tonsille.

Durante l’infanzia le adenoidi sono deputate alla produzione di anticorpi, che aiutano l’organismo del bambino a contrastare le infezioni dell’apparato respiratorio.

Dagli otto anni in poi rimpiccioliscono e scompaiono in modo definitivo nell’adolescenza.

A seguito di un’infezione da parte di germi possono infiammarsi, dando luogo a un adenoidite.

A volte il processo di atrofizzazione che normalmente avviene con la crescita non è completo (presenza di vegetazioni adenoidee nell’adulto), per cui si può andare incontro a infiammazioni delle adenoidi come conseguenza di influenza o raffreddori ripetuti.

Sintomi

L’infiammazione delle adenoidi (adenoidite) si manifesta con un rigonfiamento, che può dare ostruzione delle vie aeree a livello del naso, della gola e della tuba di Eustachio.

Insorgono quindi una difficoltà nel respirare, che può essere lieve o grave, e problemi di udito.

Altri sintomi sono:

  • apnee notturne
  • respirazione dalla bocca (ostruzione nasale)
  • russamento (ostruzione delle vie aeree)
  • voce nasale
  • secrezioni dal naso associate a tosse

Conseguenze

Se non sono curate, le adenoidi infiammate possono portare alla sinusite cronica e a ricorrenti infezioni dell’orecchio che rispondono poco al trattamento antibiotico.

Terapie

Le adenoiditi sono difficili da diagnosticare perché i sintomi sono comuni a numerose altre malattie ed è spesso difficile capire se l’ingrossamento delle adenoidi ne sia la causa o la conseguenza.

Il trattamento d’elezione è l’asportazione chirurgica delle adenoidi. Le indicazioni cliniche per l'adenoidectomia sono:

  • adenoiditi o sinusiti ricorrenti, scolo di muco dal naso
  • respirazione orale forzata, apnee notturne, russamento, disturbi del sonno, enuresi notturna, sonnolenza diurna
  • otite catarrale ricorrente, ipoacusia (riduzione dell'udito)
  • disturbi della crescita
  • difficoltà di alimentazione e voce nasale
VIDEO

Bambini e vaccinazioni: facciamo il punto

Vaccinazioni nei bambini

Quali sono i rischi? E quello contro il papilloma virus funziona davvero?

LEGGI TUTTO
CONSULTA L’ARCHIVIO DI PATOLOGIE A/Z
Torna su