Pubblicità
Ico tempolettura 4d4ceff10709fc567a3b0d04cf7fe5fe311c0b603cdcdde16d5fa93daf9467a7 Tempo di lettura: 5 minuti
Cosmesi estate

Cosmesi estiva

Cosmetici: come scegliere quelli più adatti alla stagione calda.

Che cos’è

D’estate, le alte temperature, il grado di umidità, la diversa intensità e durata di luce solare provocano considerevoli variazioni fisiologiche, anche su pelle, capelli, unghie.

Da qui, l’esigenza di proteggere, nutrire, detergere e migliorare il proprio aspetto con prodotti cosmetici specifici per la ‘‘bella stagione’’.

Dalla testa ai piedi

Si sa, alla luce del sole è tutto, ma proprio tutto, più chiaro. E allora, ci si affida ai prodotti cosmetici per mascherare i piccoli difetti ed esaltare la bellezza. Prodotti per viso e corpo, capelli e make up. Che devono essere adatti, però, al clima estivo.

Capelli. La salsedine, il vento, il sole e i ripetuti lavaggi possono far comparire le odiose doppie punte e inaridire e sciupare i capelli. Per avere capelli più sani occorre proteggerli dagli effetti delle lunghe esposizioni al sole.

Usare quindi uno shampoo dolce, ricco di vitamine e, soprattutto, agenti idratanti. E per ristrutturare il capello in profondità, occorre applicare almeno due volte a settimana una crema riparatrice o una maschera doposole a base di proteine, collagene, lanolina e glicerina.

Contorno occhi e labbra. Queste zone sono particolarmente delicate e sensibili agli effetti dell’invecchiamento cellulare e, dunque, alle rughe. È opportuno applicare prima e durante l’esposizione al sole una crema o uno stick solare ad alta protezione.

Viso e decolté. Sono le parti più esposte e più vulnerabili agli effetti dei raggi solari. Per evitare la comparsa di fastidiosi eritemi dell’eritema o antiestetiche macchie solari è necessario utilizzare delle creme protettive con un alto fattore di protezione, arricchite con vitamina E, per mantenere il normale livello d’idratazione durante l’esposizione al sole.

Gambe e piedi. In estate, a causa del caldo, i disturbi legati alla cattiva circolazione sanguigna tendono ad aumentare. Per alleviare il senso di pesantezza alle gambe tipico della stagione estiva, sono disponibili diversi prodotti.

Affidiamoci a creme o gel contenenti principi attivi vegetali, soprattutto fitoestratti di mirtillo, centella asiatica, ippocastano e oli di menta piperita ed eucalipto.

Anche le gambe e i piedi vanno protetti dai raggi solari e idratati.

Il make up

Con l’arrivo dell’estate il trucco deciso dell’inverno fa spazio al look acqua e sapone, pure supportato da prodotti cosmetici, a patto però, che si sposino bene con l’occasione e con l’abbronzatura conquistata.

I cosmetici vanno scelti in relazione al proprio tipo di pelle: grassa, secca o mista; e le tonalità di colore in considerazionne dell’incarnato.

Va subito chiarito che in spiaggia o in montagna, è sconsigliato l’uso del fondotinta perché non lascia respirare la pelle. Il fondotinta può essere sostituito con le terre solari da viso.

Il make-up estivo deve mirare solo a coprire piccole imperfezioni mediante l’uso di una polvere compatta e senza oli.

Sulle labbra si può utilizzare un gloss per renderle più lucenti o semplicemente un burro cacao, magari con protezione solare, per renderle più morbide.

Se si usa l’eye-liner, è inutile appesantire le palpebre con gli ombretti. Il mascara è rigorosamente waterproof.

I profumi d’estate

Il corpo umano reagisce alla calura estiva con una maggiore produzione di sudore che spesso imbarazza.

Tra i cosmetici più utilizzati in estate, per la profumazione e la freschezza, ci sono senz’altro loro: i deodoranti e gli antitraspiranti. I primi agiscono contro i batteri responsabili del cattivo odore, mentre gli antitraspiranti formano un gel impercettibile che chiude reversibilmente il canale della sudorazione.

La scelta del profumo dovrebbe ricadere su essenze leggere, fresche e agrumate. Con un occhio in più alla tolelrabilità.

Prima di andare in spiaggia, poi, bisogna evitare di cospargersi di profumo, in quanto alcune essenze (lavanda, limone, bergamotto), possono causare la formazione di macchie cutanee antiestetiche.

A cura della redazione

Se cerchi una risposta ad un problema specifico consulta il nostro esperto

Garonzi
Francesco Garonzi
Dermatologo

TAG
CONSULTA L’ARCHIVIO DI CURA DELLA PELLE
Torna su