Capillari in evidenza, cause, sintomi e rimedi

I capillari in evidenza, il cui termine medico è teleangectasie, sono un disturbo molto frequente, specie tra le donne, che peggiora con la stagione calda. Ecco tutti i rimedi utili.

Ico tempolettura 4d4ceff10709fc567a3b0d04cf7fe5fe311c0b603cdcdde16d5fa93daf9467a7 Tempo di lettura: 4 minuti
Capillari in evidenza: cause e rimedi

Che cosa sono

Piccole vene rosse o bluastre subito sotto la pelle: sono le teleangectasie, capillari che possono creare evidenti inestetismi sulle gambe.

Si tratta di un problema prevalentemente femminile che, soprattutto nel periodo premestruale, può accentuarsi causando fastidi come bruciore e prurito. Ma anche gli uomini possono soffrirne.

Le cause

Nelle donne la presenza di capillari evidenti sulle cosce è associata in genere a uno squilibrio ormonale, che altera la permeabilità della parete dei vasi del microcircolo. Questo non è altro che l'insieme di piccole arterie, capillari e venule presenti sotto la pelle.

Ed è sempre un'alterazione del microcircolo a causare la comparsa delle teleangectasie sul dorso del piede, sulle caviglie e sui polpacci.

Almeno in un terzo dei casi, però, i capillari in evidenza sono un sintomo di insufficienza venosa e nel 15 per cento delle persone che ne soffrono sono presenti anche varici.

In questi casi la parete dei vasi indebolendosi ostacola la risalita del sangue dai piedi verso il cuore, con conseguente ristagno nelle gambe. Ne derivano gonfiori, senso di pesantezza, formicolii, prurito e disturbi come la cellulite.

Infine, possono favorirne la comparsa anche la gravidanza, la predisposizione familiare e i traumi.

I rimedi

Compresse a base di diosmina ed estratti di meliloto, vite rossa, edera, mirtillo, rusco e centella aiutano a ristrutturare la parete dei capillari, limitando la fuoriuscita di proteine e fluidi che causa i gonfiori.

Allo stesso tempo gli estratti vegetali stimolano il recupero dei fluidi che si sono già accumulati nei tessuti, attivando il sistema linfatico. Inoltre i principi attivi contenuti nel ribes nero aiutano a contrastare l'infiammazione causata dal ristagno di liquidi.

Molti di questi rimedi sono disponibili anche sotto forma di creme. I gel, molto apprezzati per l'effetto rinfrescante, possono però causare la disidratazione della pelle perché contengono alcol e non consentono ai principi attivi di essere assorbiti in modo efficace fin a livello del microcircolo.

Per i casi più gravi è possibile fare ricorso a trattamenti laser, all'ozono o alla scleroterapia, che prevede l'iniezione di farmaci cicatrizzanti direttamente nei capillari.

Accorgimenti

Il calore, richiamando il sangue nei capillari, ne causa la dilatazione e rallenta ancora di più la circolazione. Meglio, quindi, non fare bagni troppo caldi e non esporsi troppo al sole se si soffre di questo tipo di problema.

Un'attività fisica costante, una dieta equilibrata che permetta di controllare il peso, evitare di fumare e di indossare tacchi troppo alti e vestiti eccessivamente aderenti aiutano a migliorare la salute delle gambe, soprattutto per chi mantiene per molte ore la stessa posizione, sia seduto, sia in piedi.

In caso di varici può anche essere utile indossare, le apposite calze elastiche, specie nella stagione calda.

Attenzione, poi, alla pillola anticoncezionale, che può causare o accentuare il problema. Quelle più moderne, caratterizzate da un dosaggio ormonale molto basso, limitano l'insorgenza di queste complicanze.

VIDEO

Ho i capillari in evidenza: che succede se vado al mare?

Capillari in evidenza e sole

Con il caldo, i problemi di circolazione del sangue nelle gambe possono accentuarsi. Ecco come prepararsi.

LEGGI TUTTO
CONSULTA L’ARCHIVIO DI CURA DELLA PELLE
Torna su