Pubblicità
Ico tempolettura 4d4ceff10709fc567a3b0d04cf7fe5fe311c0b603cdcdde16d5fa93daf9467a7 Tempo di lettura: 7 minuti
Pubblicato: 19 Maggio 2020 Ultimo aggiornamento: 21 Maggio 2020

Problemi di concentrazione nello studio: quali integratori prendere

A chi non è capitato di ritrovarsi con il libro aperto e distrarsi in continuazione? O, invece, di leggere e non ricordare la frase appena letta?

Quanto hai trovato interessante questo contenuto?
 

Articolo sponsorizzato


Problemi di concentrazione nello studio: cause

Problemi di concentrazione nello studio: consigli

Rimedi per migliorare la concentrazione


A chi non è capitato di ritrovarsi con il libro aperto e distrarsi in continuazione? O, invece, di leggere e non ricordare la frase appena letta? Aprire un libro ed essere svogliati e inconcludenti, finendo per rimandare le materie più ostiche? Oppure vogliamo parlare della scusa della memoria breve o dei mille motivi per cui controllare il cellulare o fare una pausa?

In alcuni casi potrebbe trattarsi di difficoltà di concentrazione.

Quando si studia la concentrazione e l’attenzione sono importantissimi per ottenere risultati.

Problemi di concentrazione nello studio: cause

Le motivazioni che ci portano ad avere diminuzione delle funzioni cognitive e quindi una mancanza di concentrazione, di attenzione e di apprendimento, possono essere davvero molteplici e possono manifestarsi sia negli adulti che nei giovani studenti.

Eccone alcune:

  • Ansia e stress (che in un soggetto emotivo possono portare anche gastriti e mal di testa);
  • troppi impegni o attività da gestire contemporaneamente;
  • Preoccupazioni (dovute ad esempio a problemi personali o familiari);
  • Stanchezza mentale (tra i cui sintomi ritroviamo sicuramente l’insonnia);
  • Troppi pensieri per la testa;
  • Stanchezza cronica;
  • Scarsa motivazione e interesse;
  • Assenza di obiettivi;
  • Interruzioni dovute ad altre persone;
  • Postazione di lavoro scomoda;
  • Carenza di riposo e conseguente perdita di lucidità ;
  • Predisposizione personale;
  • Uso continuo della tecnologia (come smartphone, giochi, social, etc);
  • Depressione;

Le emozioni tipiche dell'adolescenza, tipicamente negative e vittimistiche, dovute anche alle caratteristiche caratteriali di questa patologia, si tramuteranno in bassa autostima con conseguenti difficoltà durante il percorso di studi.

Tale sindrome viene curata con specifici trattamenti farmacologici e psicoterapeutici;

Problemi di concentrazione nello studio: consigli

Quando siamo completamente assorti in quel che facciamo, niente ci distrae e soprattutto non ci rendiamo conto di quanto succede intorno a noi. Come mai? Siamo concentrati.

Cos’è dunque la concentrazione?

La concentrazione può essere definita come una condizione nella quale i pensieri mantengono il focus verso una determinata azione. Si tratta di un’abilità mentale che può essere allenata e migliorata.

Vediamo alcuni suggerimenti utili per aiutare ed aumentare la nostra capacità di concentrazione e di memorizzazione. Tali suggerimenti torneranno utili anche per migliorare il nostro rendimento scolastico.

Alcuni piccoli trucchi per aumentare la concentrazione e portare buoni risultati:

Evitare distrazioni di vario genere (spegnere o silenziare il cellulare per esempio);

Organizzare il lavoro;

Trovare il proprio metodo di studio: per qualcuno è fare una lettura ad alta voce, per altri è studiare sugli appunti presi;

Preparare un esame o interrogazione per volta;

Darsi delle scadenze per arrivare preparati agli esami o ai compiti in classe;

Fare un sano riposo notturno (non solo per riposare ma anche per memorizzare quanto si apprende durante il giorno);

Una buona gestione ed organizzazione delle ore di studio ci consentirà di ottimizzare tempo ed energie;

Seguire un’alimentazione sana ed equilibrata.

Rimedi per migliorare la concentrazione

Quando il programma universitario diventa più fitto o quando sei sotto esame, oppure quando gli impegni a scuola diventano più pressanti e hai difficoltà a ricordare, può essere utile trarre benefici da prodotti che ci aiutano a ritrovare la concentrazione e a dare nuova forza e stimolo alla nostra mente.

, formulato da Bayer, è un valido aiuto per migliorare memoria e concentrazione e le nostre capacità cognitive in generale. Si tratta di un integratore alimentare esclusivamente per adulti ad azione energizzante a base di:

Caffeina e guaranà: hanno proprietà stimolanti per il nostro cervello. Utili per ottenere un miglioramento delle capacità mnemoniche, portano ad un aumento del livello di attenzione e concentrazione ed una diminuzione della sensazione di fatica;

  • Vitamina C: svolge un’azione antiossidante ed è utile per ridurre lo stress;
  • Vitamine del gruppo B: utili per la salute del nostro sistema nervoso, riducono il senso di stanchezza;
  • Magnesio: utile per il benessere fisico e mentale;
  • Zinco: utile supporto per le funzioni cognitive.

Ricordiamo che si tratta di un integratore, pertanto è opportuno leggere le avvertenze e, in presenza di malattie particolari o gravidanza, è bene far riferimento al proprio medico di fiducia.


Quanto hai trovato interessante questo contenuto?
 

Articolo scritto da:
Iconinstagramw 6c7b34da78053ba415ffc420808bcd527a9d6f02a55181b3833981e943f89e87
CONSULTA L’ARCHIVIO DI SALUTE E BENESSERE
Torna su