Pubblicità

Sudi troppo? Attento ai sali minerali

Con la bella stagione tutti si ritrovano a dover fronteggiare questo fenomeno.

Ico tempolettura 4d4ceff10709fc567a3b0d04cf7fe5fe311c0b603cdcdde16d5fa93daf9467a7 Tempo di lettura: 4 minuti
integratori sali minerali

C’è chi suda di più e chi meno, ma con l’arrivo della bella stagione tutti si ritrovano a dover fronteggiare questo fenomeno. Bere è d’obbligo, ma a volte potrebbe non bastare.

Con l’arrivo dell’estate Laura va in ansia. Ha 30 anni, fa l’avvocato. E da diversi anni soffre di ipersudorazione. Nei tribunali l’aria condizionata non sempre è adeguata alla temperatura esterna. Da qui imbarazzo e disagio.

D’altra parte sudare non soltanto è un fenomeno normale, ma è anche assolutamente necessario. Anche se non sono poche le persone come Laura che ne fanno un problema.

Sudare è anzitutto il nostro più efficace sistema “refrigerante”, senza il quale la temperatura corporea, che deve restare intorno ai 37° C, rischia di innalzarsi pericolosamente. Inoltre il nostro organismo utilizza questo meccanismo anche per liberarsi di alcune tossine.

Sebbene poco gradevole, quindi, la sudorazione non va bloccata. Meglio scegliere un abbigliamento che faciliti l’areazione. Rivolgiamoci a tessuti naturali quali cotone o seta, che consentono un normale ricambio d’aria e che favoriscono una più efficace evaporazione.

Pubblicità

Reidratarsi

Chi suda eccessivamente potrebbe andare incontro a disidratazione e a carenze di alcuni sali minerali. Il nostro organismo non è in grado di sintetizzarli, quindi vanno per forza reintegrati.

In generale, i minerali che ci servono sono contenuti nell’acqua e nei cibi che assumiamo, e chi ha una alimentazione bilanciata fa rifornimento a tavola.

Il sodio si trova in abbondanza in molti alimenti, oltre che nel sale da cucina. Latte, formaggi, legumi e pesce sono ricchi di calcio e fosforo.

Il magnesio si trova in cereali integrali, frutta secca, verdura a foglia verde e il potassio in alcuni frutti, quali banane e albicocche, ma anche nelle verdure a foglia verde e nei legumi come fagioli e piselli.

In caso di eccessiva sudorazione, oltre a bere abbondante acqua e a seguire una dieta varia e bilanciata, può essere utile una supplementazione: spossatezza e affaticamento possono indicarci una carenza di minerali quali magnesio e potassio.

Il magnesio, infatti, è indispensabile per lo svolgimento di un gran numero di processi metabolici che producono di energia. È inoltre necessario, insieme al potassio, affinché la contrazione muscolare e la trasmissione degli impulsi nervosi avvengano correttamente.

Ecco perché una loro carenza si manifesta con stanchezza, crampi muscolari nonché irritabilità e nervosismo.

Possiamo combattere questi sintomi con una integrazione di magnesio e potassio ai dosaggi appropriati.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Hai bisogno di un consiglio? Un team di esperti è a tua disposizione per consulti online gratuiti e anonimi. Chiedi ai nostri esperti per avere risposte sulla tua salute. Le domande saranno pubblicate in forma anonima. Per inviare le tue domande registrati o effettua il login qui .

Pgatti Patrizia Maria Gatti
Specialista in Scienza dell’Alimentazione

CONSULTA IL TEAM DI ESPERTI

CONSULTA IL DOSSIER "STANCHEZZA"
VIDEO

Sport: in estate è la stagione ideale, ma...

Albertomartina

Un po' di attività fisica fa sempre bene, ma è con la bella stagione che viene voglia di muoversi. Per sapere come comportarti ascolta l'intervista ad Alberto Martina

LEGGI TUTTO
Fotogallery

L’afa ti abbatte? 5 consigli utili per affrontare l’estate

  • Caldo e afa

    Bere tanta acqua

    Il caldo ti butta giù? La prima cosa da fare è evitare la disidratazione, un fenomeno molto comune in estate. Sudiamo e quindi perdiamo molti liquidi. Per compensare basta bere spesso, anche due litri al giorno se necessario. E quando si esce di casa nelle ore calde, in cità al mare o in montagna, è sempre bene portarsi una bottiglietta d’acqua.

  • Caldo e afa 2

    Vestiti traspiranti

    Il corpo ha bisogno di raffreddarsi, per questo sudiamo. Ma il sudore che si deposita sulla pelle ha bisogno di evaporare ed è essenziale favorire questo fenomeno. Come? Basta indossare vestiti leggeri e in fibre naturali, come il lino e il cotone. Da evitare i tessuti sintetici che non lasciano traspirare la pelle.

  • Caldo e afa 5

    Frutta, verdura e pasti leggeri

    Per non appesantire lo stomaco e aumentare quel senso di spossatezza che spesso insorge in estate è consigliabile consumare pasti leggeri, poco elaborati e soprattutto con pochissimi grassi. Gli alimenti migliori da mettere nel piatto, che si mangi a casa o fuori casa, sono le verdure di stagione e la frutta che, oltre a reintegrare i liquidi, aumentano l’apporto di vitamine e sali minerali.

  • Caldo e afa 3

    Vitamine indispensabili

    Per combattere la stanchezza dovuta al troppo caldo occorre garantire all’organismo un adeguato apporto di alcune vitamine. Per esempio la vitamina B1, la vitamina B6 e la vitamina B12, l’acido folico e la vitamina C. Queste vitamine modulano e ripristinano il metabolismo energetico, con un effetto anti-stanchezza.

  • Caldo e afa 4

    Reintegrare i sali minerali

    Sono soprattutto potassio e magnesio i sali minerali più a rischio di carenze durante l’estate perché si perdono con il sudore. Entrambi svolgono ruoli essenziali per l’organismo e quando vanno “in riserva” ci si sente stanchi, spossati e svogliati. Esistono in farmacia integratori appositamente studiati per affrontare la calura estiva a base di magnesio, potassio e vitamine. Per saperne di più chiedi al tuo farmacista di fiducia.


CONSULTA L’ARCHIVIO DI VITAMINE E INTEGRATORI
Torna su