Pubblicità
Ico tempolettura 4d4ceff10709fc567a3b0d04cf7fe5fe311c0b603cdcdde16d5fa93daf9467a7 Tempo di lettura: 3 minuti
malanni invernali

Raffreddore o influenza? Questo è il dilemma…

Si assomigliano molto, ma non sono la stessa cosa. Le differenze più vistose si fanno vive dopo qualche giorno.

Si assomigliano molto, ma non sono la stessa cosa. Le differenze più vistose si fanno vive dopo qualche giorno.

Distinguere tra raffreddore e influenza può non essere sempre semplice. Soprattutto in fase iniziale, perché le due infezioni inducono sintomi molto simili tra loro.

Poi le differenze si fanno vedere. Eccome. Il raffreddore di solito si limita a colpire le vie respiratorie: naso chiuso o che cola, starnuti, gola irritata, tosse.

La febbre, nel raffreddore, è rara, a parte nei bambini. Poco frequenti, o comunque lievi, sono stanchezza e dolori muscolari.

E poi i sintomi si risolvono di solito in 4-7 giorni senza lasciare strascichi particolari. L’unico rischio, per chi è predisposto, è la sinusite.

Per essere influenza ci vuole la febbre

In caso di influenza, invece, la febbre è presente quasi sempre, insorge rapidamente, di solito è alta e può durare per 3-5 giorni.

La febbre si accompagna poi a dolori alle ossa e ai muscoli, debolezza e stanchezza. Possono comparire mal di testa, mal di gola e tosse, che può perdurare fino a tre settimane.

Dopo la guarigione ci si può ancora sentire deboli e stanchi per giorni.

In ogni caso, i sintomi di raffreddore e influenza, per quanto diversi, possono essere alleviati con farmaci antinfiammatori non steroidei perché all’origine di entrambi c’è un unico meccanismo, l’infiammazione.



Febbre
Sintomi respiratori
Sintomi sistemici
Raffreddore
No

No
Influenza


Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Raffreddore cronico: cause e rimedi se non passa


Quanto hai trovato interessante questo articolo?
 

Articolo scritto da:
VIDEO

Influenza e raffreddore: leggende metropolitane e verità scientifiche

Influenza raffreddore miti realta

Per preveire l'influenza basta coprirsi bene? E un bicchierino di superalcolico fa passare prima il raffreddore? Ecco il parere di Aurelio Sessa, medico di Medicina generale e presidente della Simg Lombardia.

LEGGI TUTTO
CONSULTA L’ARCHIVIO DI MALANNI INVERNALI
Torna su