Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Gastrite ed echinacea"

Due anni fa ho avuto una leggera forma di gastrite con iperacidità, poi scomparsa. Ora mi si è ripresentata durante un trattamento con echinacea presa per rafforzare le difese. Può essere l'echinacea la causa? Anche perché l'ho presa contemporaneamente al lansoprazolo.

L’echinacea è nota avere un effetto immunostimolante; l’unica controindicazione, se usata per lunghi periodi e a dosi elevate, è nei pazienti con nota insufficienza epatica. Infatti può causare epatotossicità. Mentre l’iperacidità che lamenta non può essere imputabile a questo trattamento. Sarebbe invece utile potenziare la terapia antiacida già in corso ed eventualmente eseguire indagini mirate al suo disturbo (es. ricerca Helicobacter pylori, gastroscopia) in base alla risposta alla terapia o alla presenza di sintomi correlati.


Ha risposto Mazzocchi Samanta

Samanta mazzocchi

Samanta Mazzocchi

Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva

Laureata in Medicina e Chirurgia nel 2002 presso l’Università degli Studi di Pavia. Ha conseguito nel 2008 il diploma di Specializzazione in "Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva". Dal 2013 è dirigente medico presso l’Azienda Ospedaliere di Piacenza all’Ospedale di Castel San Giovanni e, in qualità di Medico Gastroenterologo, si occupa dell’ambulatorio di gastroenterologia e di endoscopia digestiva.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su