Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Erbe per dimagrire"

Quali tipi di rimedi fitoterapeutici si potrebbero usare per dimagrire?

La fitoterapia moderna offre moltissime possibilità per aiutare l'organismo nel controllo e nella riduzione dell'eccesso ponderale. Premesso che, quando sia opportuno farlo, devono essere escluse disfunzioni di organi importanti con indagini specialistiche, l'approccio ai rimedi fitoterapici non può prescindere da un loro corretto uso. I risultati migliori si ottengono mirando la terapia. Una riattivazione del DRENAGGIO e una RIDUZIONE degli edemi trattenuti è fondamentale: ANANAS Estratto Secco Titolato in associazione con BETULLA Linfa MG 1DH, bevendo almeno 2 litri di acqua al giorno saranno molto utili in tal senso. Se si assume la pillola anticoncezionale, diventa importante l'associazione di IPPOCASTANO o VITE ROSSA per riattivare la circolazione ed evitare il ristagno dei liquidi e quindi la cellulite. La GARCINIA GAMBOGIA garantisce un’azione sull'assorbimento e sul metabolismo dei grassi. La GYMNEMA regola l'assorbimento degli zuccheri. Anche il FUCUS VESICOLOSUS con il suo meccanismo d'azione fa sì che lo iodio fornito dall'Alga marina venga utilizzato dalla tiroide per la sintesi degli ormoni tiroidei che favoriscono i processi catabolici cellulari, ossia la trasformazione dei materiali accumulati, come i grassi, in energia. È fondamentale però un'alimentazione corretta che non vuol dire restrizione ma dieta equilibrata in funzione dell’età e della costituzione. Un nutrizionista e un farmacista esperto in piante medicinali potranno darle un consiglio completo, dopo un consulto diretto.


Ha risposto Raimo Renato

Renato raimo

Renato Raimo

Farmacista perfezionato in Fitoterapia, Fitopreparatore

Dal 1992 è titolare di Farmacia. È esperto di Piante medicinali e Omeopatia ed è Fitopreparatore. Laureato alla facoltà di Farmacia dell’Università di Pisa, nel 1992 si perfeziona in Fitoterapia presso la scuola di Perfezionamento dell’Università degli studi di Siena.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su