Pubblicità

Come trattare la pitiriasi versicolor

Non è pericolosa, ma può ripresentarsi facilmente. Ecco come combatterla.

Ico tempolettura 4d4ceff10709fc567a3b0d04cf7fe5fe311c0b603cdcdde16d5fa93daf9467a7 Tempo di lettura: 4 minuti
cura trattamento pitiriasi versicolor

Non è pericolosa, ma può ripresentarsi facilmente. Ecco come combattere questo problema dermatologico e ridurre al minimo il rischio di recidive.

La pelle umana ospita numerosi microbi normalmente innocui per la salute, ma che possono iniziare a proliferare scatenando problemi dermatologici.

Tra questi ci sono i funghi responsabili della pitiriasi versicolor, una malattia non contagiosa particolarmente frequente nel climi caldi e umidi e che può facilmente svilupparsi in caso di pelle grassa, sudorazione abbondante o indebolimenti del sistema immunitario.

Fortunatamente non si tratta di un disturbo pericoloso. Tuttavia proliferando il fungo può creare chiazze sulla pelle, a volte secche, squamose o pruriginose, in ogni caso non belle da sfoggiare, soprattutto quando occupano aree estese della pelle o confluiscono formando chiazze di dimensioni maggiori.

Come affrontare il fungo

A volte il problema sembra risolversi da solo. Ma solo in apparenza… la pitiriasi non guarisce se non trattata. Le macchie possono infatti scomparire quando le temperature diminuiscono, salvo poi tornare con la bella stagione, quando l'aria si scalda nuovamente e il clima diventa più umido.

Per contrastare efficacemente il problema sono però necessari trattamenti specifici. La scelta dell'approccio più adatto dipende da diversi fattori, inclusi l'area del corpo interessata, l'estensione del problema e lo spessore delle chiazze.

Pubblicità

In generale le tipologie di trattamento che aiutano ad avere la meglio sulla pitiriasi versicolor sono due. La più diffusa è quella topica basata sull'uso di saponi, creme, lozioni e shampoo contenenti antimicotici.

Fra i possibili principi attivi sono per esempio inclusi bifonazolo e clotrimazolo. In tutti i casi si tratta di molecole che curano la micosi tenendo sotto controllo la crescita del fungo.

Quando invece il problema è particolarmente esteso, le chiazze sono spesse o le recidive sono frequenti è possibile che si debbano assumere medicinali per via orale. Soltanto un medico può però prescrivere una trattamento di questo tipo.

Trattamenti efficaci

In genere il trattamento è efficace. La pelle può però rimanere macchiata per qualche settimana o qualche mese. Inoltre l'abbronzatura può rendere più evidenti eventuali macchie. Per questo una volta terminata la cura è importante proteggere la pelle con un filtro solare adeguato.

Non bisogna però sorprendersi se il problema si ripresenta. Infatti, se c’è una predisposizione personale o la presenza di alcuni fattori di rischio come un clima caldo-umido, il fungo può riprendere a proliferare senza controllo.

Per prevenire le recidive è possibile fare affidamento sui detergenti medicati, prodotti che aiutano proprio a evitare la proliferazione del microbo. Possono essere utilizzati una o due volte al mese – soprattutto durante i periodi dell'anno caldi e umidi – da chi ha già avuto a che fare con la pitiriasi versicolor per evitarne la ricomparsa.

Silvia Soligon

CHIEDI ALL'ESPERTO

Hai bisogno di un consiglio? Un team di esperti è a tua disposizione per consulti online gratuiti e anonimi. Chiedi ai nostri esperti per avere risposte sulla tua salute. Le domande saranno pubblicate in forma anonima. Per inviare le tue domande registrati o effettua il login qui .

Garonzi Francesco Garonzi
Dermatologo

CONSULTA IL TEAM DI ESPERTI

CONSULTA IL DOSSIER "MICOSI DELLA PELLE"
VIDEO

Come si prevengono le micosi?

Prevenire le micosi

Ci sono facili misure di comportamento che aiutano a prevenire le micosi cutanee, infezioni molto contagiose. Ecco alcuni consigli utili.

LEGGI TUTTO
CONSULTA L’ARCHIVIO DI DISTURBI E PATOLOGIE
Torna su