Pubblicità
Ico tempolettura 4d4ceff10709fc567a3b0d04cf7fe5fe311c0b603cdcdde16d5fa93daf9467a7 Tempo di lettura: 3 minuti

Cataratta: previenila con le vitamine e non rinviare l’intervento

Uno studio dimostra il ruolo degli antiossidanti nella prevenzione. Gli esperti europei riuniti ad Amsterdam spiegano: «Rimandare l'operazione è controproducente».

Uno studio pubblicato sull'American Journal of Clinical Nutrition dimostra il ruolo degli antiossidanti nella prevenzione. Gli esperti europei riuniti ad Amsterdam spiegano: «Rimandare l'operazione è controproducente».

Un dieta ricca di antiossidanti, tra cui la vitamina A, la vitamina C e la vitamina E, riduce il rischio di andare incontro, negli anni, a problemi di cataratta. A dirlo è uno studio pubblicato di recente sull'American Journal of Clinical Nutrition.

Leggi anche l’articolo Antiossidanti naturali: a che cosa servono?

E non è il primo: negli ultimi anni sono state diverse le ricerche condotte sulla prevenzione della cataratta correlata all’età e sono quasi tutti concordi nell’affermare il ruolo fondamentale degli antiossidanti, assunti con la dieta o attraverso integratori, nello scongiurare la patologia dell’occhio.

Uno studio del 2010 aveva scoperto per esempio che l’uso di integratori vitaminici da parte delle donne tra i 50 e i 60 anni è in grado di diminuire il rischio di sviluppare la cataratta del 60 per cento. Leggi l’articolo.

Meglio non aspettare

Colpisce soprattutto gli anziani: dopo i 70 anni ne soffrono due persone su tre. Ogni anno in Italia si operano di cataratta circa 500 mila pazienti.

Negli ultimi anni le tecnologie di intervento si sono parecchio evolute e ormai è possibile applicare cristallini artificiali personalizzati che correggono anche astigmatismo e presbiopia, eliminando la necessità di portare occhiali dopo l’operazione.

Lo hanno riferito gli oftalmologi al recente congresso della Società Europea di Chirurgia della Cataratta e Refrattiva che si è tenuto ad Amsterdam.

Ed è anche ampiamente superata la leggenda metropolitana secondo cui bisogna aspettare che la cataratta sia “matura” per poter fare l’intervento: oggi è possibile, anzi consigliabile, operare quando il problema inizia a rappresentare un ostacolo alla vita di tutti i giorni. Senza inutili e pericolose attese.

Contenuti che potrebbero interessarti

Multivitaminici o integratori con una sola vitamina: quale scegliere?

Le vitamine che aiutano la vista

Occhio secco, attenti al Pc e non solo…

TAG
ARTICOLI CORRELATI
CONSULTA L’ARCHIVIO DI DISTURBI E PATOLOGIE
Torna su