Pubblicità
Vitamina D

Vuoi rinforzare le difese? Fai il pieno di vitamina D

Studio irlandese conferma il ruolo importante di questo nutriente nel sistema immunitario.
Tempo di lettura: 2 minuti
Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre 2019

Uno studio irlandese conferma il ruolo importante di questo nutriente nel sistema immunitario.

Per prevenire i malanni autunnali, e non solo quelli. La vitamina D, essenziale per la salute delle ossa, si confermare un nutriente essenziale per scongiurare diverse malattie. Soprattutto nella terza età.

Uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism e realizzato dalla University of Ulster di Coleraine in Irlanda, ha infatti scoperto una connessione tra concentrazione sanguigna di vitamina D e livelli di infiammazione in un campione numeroso di anziani.

Questo dato si traduce, tra l’altro, in un rischio cardiovascolare più alto.

Dalla ricerca emerge inoltre che gli anziani che presentano una carenza di vitamina D hanno difese immunitarie più deboli.

Essenziale per alcuni linfociti

Una precedente ricerca aveva svelato che la vitamina D è coinvolta nell’attivazione dei linfociti T, cellule del sistema immunitario che aggrediscono virus e batteri attivando una serie di processi a cascata.

Sembra infatti che tali linfociti abbiano bisogno di adeguati livelli di vitamina D per passare dallo stato «dormiente» a quello attivo.

Se vuoi sapere come prevenire per tempo raffreddore e influenza visita il portale Malanni invernali.**.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Vitamina d: dove si trova

Quanto hai trovato interessante questo contenuto?
 
Articolo scritto da:
ARTICOLI CORRELATI
CONSULTA L’ARCHIVIO DI DISTURBI E PATOLOGIE