Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Problemi allo stomaco di origine ansiosa"

Il mio medico sostiene che io sia un tipo ansioso e a ciò lui associa i miei ultimi problemi di stomaco e anche la mia caduta di capelli che ormai si protrae da circa 8 anni (e che provo a curare con capsule di serenoa e minoxidil). Io ero molto scettico a ma riflettendo bene ammetto di essere un tipo che si innervosisce facilmente e ansioso. Siccome non mi dispiacerebbe stare più rilassato e sereno, vorrei utilizzare la Passiflora: ho letto che è molto utile in queste situazioni volevo sapere se aveva particolari controindicazioni.

Non sempre l'ansia è un qualcosa di negativo. Grazie ad essa portiamo a compimento i nostri impegni e riusciamo a percepire il nostro stato emotivo. Quando però uno stato d'ansia comporta un malessere diffuso a cui si accompagnano sintomatologie diverse, occorre intervenire. Forme latenti di gastriti, coliti spastiche, difficoltà all'addormentamento, risvegli notturni, sono segnali importanti che non vanno sottovalutati. In tal senso, rispondendo in materia Fitoterapica, ogni pianta medicinale ad attività ansiolitica, per la diversità della composizione del fitocomplesso, ha un sua specificità sui sintomi. Per una gastrite di origine nervosa ottima è l'associazione di Tilia tomentosa (Tiglio) e Ficus carica in macerati glicerinati alla 1 DH. La Passiflora riduce notevolmente lo stato di angoscia. In caso di ansia con aumento dei battiti cardiaci utile l'associazione di Biancospino. Per i rinforzare la struttura del capello Equiseto apporta una giusta quantità di silice. Questo oligoelemento è fondamentale per unghie e capelli. Utilizzare solo Estratti Secchi Titolati in tenore di principio attivo. Legga bene le etichette e si faccia consigliare da un farmacista esperto.


Ha risposto Raimo Renato

Renato raimo

Renato Raimo

Farmacista perfezionato in Fitoterapia, Fitopreparatore

Dal 1992 è titolare di Farmacia. È esperto di Piante medicinali e Omeopatia ed è Fitopreparatore. Laureato alla facoltà di Farmacia dell’Università di Pisa, nel 1992 si perfeziona in Fitoterapia presso la scuola di Perfezionamento dell’Università degli studi di Siena.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su