Pubblicità
Ico tempolettura 4d4ceff10709fc567a3b0d04cf7fe5fe311c0b603cdcdde16d5fa93daf9467a7 Tempo di lettura: 5 minuti
Mucolitici proprietà effetti colalterali

Mucolitici

I mucolitici sono farmaci che aiutano a liberare le vie respiratorie dal muco rendendolo più fluido e, pertanto, più facile da eliminare.

Che cosa sono

I mucolitici sono farmaci utilizzati quando occorre fluidificare le secrezioni bronchiali, in particolare quando sono dense e vischiose.

Vi si ricorre quando non si riesce a eliminare il muco presente nella trachea e nei bronchi perché i normali meccanismi di rimozione, attuati dalle ciglia vibratili della mucosa delle vie respiratorie, non funzionano come dovrebbero a causa della tosse.

La tabella seguente riporta le molecole più utilizzate e il loro meccanismo di azione.


Molecola
Come agisce
Sobrerolo
Rompe la viscosità del muco e attirando acqua a livello della mucosa aumenta la fluidità del muco
Bromexina

Aumenta la secrezione di muco e ne riduce la viscosità

Stimola l'eliminazione del muco

Ambroxolo
Stimola la secrezione del muco e possiede proprietà antiossidanti ed antinfiammatorie
Acetilcisteina
Riduce la viscosità del muco e possiede proprietà antiossidanti che contrastano l’infiammazione
locale
Carbocisteina
Riduce la quantità di muco agendo sulle ghiandole secretrici

Come funzionano

I mucolitici agiscono secondo diversi meccanismi d’azione. Quelli più comunemente usati sono in grado di rompere i legami tra le varie proteine che compongono il muco o di idratare il muco stesso così che gonfiandosi rompa egli stesso tali legami.

Così facendo lo rendono più fluido e ne facilitano l’espulsione da parte di bronchi e trachea.

Non hanno alcun effetto sedativo della tosse quindi non calmano lo stimolo. Anzi, può capitare che, dopo l’assunzione, si verifichi un aumento dello stimolo a tossire, dal momento che aumenta la presenza di muco da eliminare.

Quando prenderli

I mucolitici sono indicati nel trattamento della tosse grassa, chiamata anche tosse produttiva.

A differenza della tosse secca, questo tipico malanno autunnale è caratterizzato appunto dalla produzione di catarro, anche in notevoli quantità.

Sono utili anche in caso di bronchiti e sinusiti, patologie in cui se si verifica una stasi prolungata del muco si può andare incontro a complicazioni di natura infettiva.

Effetti collaterali

Non sono segnalati effetti indesiderati particolari per questo genere di farmaci. Possono tuttavia insorgere, in alcune persone, disturbi gastrici e nausea in seguito alla loro assunzione.

Controindicazioni

I mucolitici sono controindicati nei bambini al di sotto dei due anni perché si possono verificare ostruzioni respiratorie gravi e un peggioramento di bronchiolite acuta.

Ciò avviene perché i bambini al di sotto di questa età non riescono ancora a eliminare le secrezioni in modo efficace attraverso la tosse.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

sinusite-un-aiuto-dai-rimedi-naturali">Sinusite: rimedi naturali per curarla

Se cerchi una risposta ad un problema specifico consulta il nostro esperto

Tursi
Francesco Tursi
Pneumologo


Quanto hai trovato interessante questo articolo?
 

Articolo scritto da:
ARTICOLI CORRELATI
VIDEO

Ho mal di gola, che cosa posso prendere?

Mal di gola disturbi e soluzioni

Il mal di gola può essere dovuto a diversi fattori. A seconda delle cause ci sono rimedi adatti. Ecco il parere del farmacista.

LEGGI TUTTO
CONSULTA L’ARCHIVIO DI FARMACI
Torna su