Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Liquirizia e propoli per la tosse"

Sono mesi (un paio o forse più) che continuo ad avere una tosse insistente che non riesco a fare passare. Non l'ho tutto il giorno, ma quando comincio a tossire, soprattutto la sera quando vado a letto, non smetto più (e mi viene addirittura da vomitare). Non c'è catarro. Esistono piante che possono venire in aiuto? Anche se fosse una tosse allergica?

Per provare a lenire la sua tosse può tentare questa cura: Propoli soluzione idroalcolica titolata in galangina minimo 30 mg/ml alla dose di 50 gocce al mattino al risveglio e 50 gocce nel tardo pomeriggio. Sciolga le gocce in due dita di acqua non gasata. Liquirizia estratto secco titolato in glicirrizina minimo 12% alla dose di 1 compressa o capsula da 200-250 mg al mattino e 1 compressa o capsula nel tardo pomeriggio. Prenda la liquirizia assieme alla propoli. Continui la cura per 8-10 giorni consecutivi.


Ha risposto Sannia Antonello

Sannia1

Antonello Sannia

Endocrinologo, docente di Fitoterapia

È docente al corso di perfezionamento in fitoterapia presso le Università di Siena e di Pavia, è membro della SIFIT (Società Italiana di Fitoterapia) e svolge la sua attività libero professionale in alcuni Centri Medici Specialistici in Piemonte.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su