Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Isoflavoni della soia in menopausa"

Salve, fino a luglio 2010 usufruivo di un prodotto per la menopausa contenente soia, inulina, calcio e vitamina D, che da quel mese in poi non è stato più possibile trovare in farmacia. Quali prodotti simili si possono utilizzare?

Prodotti in commercio che contengono isoflavoni di soia oggi ce ne sono molti. Affrontare questa fase della vita e i sintomi che essa comporta richiede una risposta efficace e sicura. Optando per una scelta naturale occorre assumere prodotti che assicurino una apporto di isoflavoni di soia pari a 80 mg al giorno. L’assunzione sarà per sei mesi continuativi con una pausa di 30 giorni per poi ripetere. L’associazione con Tarassaco titolato al 2% in inulina facilita l’assimilazione degli isoflavoni di soia. Integrare con calcio e vitamina D3 è molto importante ai fini della prevenzione dell’osteoporosi. Chieda al farmacista di fiducia di personalizzarle la terapia considerando il fatto che occorre tenere sotto controllo i valori pressori e il tracciato lipidico.


Ha risposto Raimo Renato

Renato raimo

Renato Raimo

Farmacista perfezionato in Fitoterapia, Fitopreparatore

Dal 1992 è titolare di Farmacia. È esperto di Piante medicinali e Omeopatia ed è Fitopreparatore. Laureato alla facoltà di Farmacia dell’Università di Pisa, nel 1992 si perfeziona in Fitoterapia presso la scuola di Perfezionamento dell’Università degli studi di Siena.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su