Pubblicità
Ico tempolettura 4d4ceff10709fc567a3b0d04cf7fe5fe311c0b603cdcdde16d5fa93daf9467a7 Tempo di lettura: 5 minuti
influenza, donna, raffreddore, fans

Influenza: per molte donne è ancora un lusso

Si occupano della salute dei famigliari e quando si ammalano devono guarire in fretta.

Sono quasi sempre loro a occuparsi della salute dei famigliari. E se si ammalano non hanno il tempo di stare sotto le coperte nemmeno un paio di giorni. Fondamentale guarire in fretta.

Conciliare lavoro e famiglia: un’impresa titanica. Ma la gran parte delle donne italiane e straniere presenti nel nostro paese ce la fanno. Si prendono cura di figli e mariti facendo i salti mortali.

Leggi anche l'articolo Influenza, come comportarsi ai primi sintomi.

A dirlo è una recente indagine condotta da AstraRicerche secondo cui, quando ad ammalarsi sono le donne, la richiesta principale è avere a disposizione medicinali in grado di mandare via i sintomi nel più breve tempo possibile.

La fotografia “al femminile” dell’influenza 2013 è stata condotta su 518 italiane e 105 straniere residenti sul territorio nazionale. È emerso, per esempio, che nel 97,8 per cento dei casi sono loro a farsi carico del bambino influenzato o del partner con il raffreddore, soprattutto tra le immigrate e tra le italiane non più giovanissime.

Scopri come "viaggia" il virus influenzale in questo articolo.

A pesare di più, quando il termometro e i primi brividi lanciano l’allarme, è la paura di ammalarsi e quindi non poter fare tutte le attività quotidiane, dal lavoro alla scuola passando per la gestione della casa.

Guarda anche l'intervista a Fabrizio Pregliasco, virologo dell'Università di Milano.

Pubblicità

Per questo, lo evidenzia con chiarezza l’indagine, sono pochissime (l’11 per cento) quelle che si arrendono all’influenza, mettendo in conto qualche giorno di riposo senza battere ciglio.

Tutte le altre vorrebbero farla passare il più in fretta possibile: l’aspettativa è che i farmaci disponibili facciano effetto entro un’ora (per il 35 per cento delle italiane, soprattutto giovani, e per il 24 per cento delle straniere. Al massimo entro due ore (26 per cento per le italiane, 17 per cento per le immigrate).

Addirittura per oltre il 50 per cento delle giovani donne (18-24 anni) ciò che dà più fastidio è il non poter uscire di casa, andare a scuola o al lavoro.

A cura della redazione

Potrebbe interessarti questo articolo: Una casa a prova di influenza.

TAG
VIDEO

Influenza, quanti miti e leggende...

Foto prof giua

Intervista a Corrado Giuia, farmacologo e docente all’Università di Trieste, coordinatore del Master in farmacia clinica negli atenei di Milano e Cagliari.

LEGGI TUTTO
CONSULTA L’ARCHIVIO DI DISTURBI E PATOLOGIE
Torna su