Pubblicità
Ico tempolettura 4d4ceff10709fc567a3b0d04cf7fe5fe311c0b603cdcdde16d5fa93daf9467a7 Tempo di lettura: 3 minuti
Filtri solari abbronzatura

Filtri solari

I filtri solari sono prodotti che aiutano a proteggere la pelle dalle radiazioni UVA e UVB emesse dal sole o dalle lampade abbronzanti.

I filtri solari sono prodotti che aiutano a proteggere la pelle dalle radiazioni UVA e UVB emesse dal sole o dalle lampade abbronzanti.

Ne esistono di due tipi: filtri fisici e filtri chimici. I primi (chiamati schermi), sono formati da particelle molto piccole di metalli che riflettono l'energia dannosa come uno specchio e proteg-gono sia dagli UVA sia dagli UVB.

I filtri chimici agiscono invece assorbendo l'energia dei raggi e offrono una buona protezione nei confronti degli UVB, ma non verso gli UVA.

Ogni prodotto è caratterizzato da un fattore di protezione solare (FPS), che indica per quanto tempo è possibile esporsi al sole con quel filtro senza rischiare scottature o eritemi. I filtri con valori di FPS tra 2 e 7 forniscono bassa protezione, tra 8 e 11 media e al di sopra di 12 alta. Non esistono filtri a protezione totale.

Infine, i filtri water resistant. Mantengono il loro FPS anche dopo 40 minuti di contatto con l'acqua, mentre i waterproof continuano ad agire anche dopo 80 minuti.

Quando e perché usarli

Quando ci si espone al sole è bene utilizzare filtri per prevenire i danni provocati dalle radiazio-ni ultraviolette.

I danni principali sono: un prematuro invecchiamento della pelle e l’aumento del rischio di me-lanoma. Entrambi, probabilmente, sono dovuti all’azione degli UVA perché penetrano mag-giormente in profondità. Gli UVB invece, meno penetranti, stimolano la produzione di melanina (e quindi l’abbronzatura), ma possono anche provocare irritazioni ed eritemi.

Inoltre gli ultravioletti possono danneggiare il sistema immunitario e gli occhi.

Come usarli

È bene usare creme e filtri solari con un FPS adeguato al proprio fototipo (più elevato per le pelli e gli occhi chiari), proteggendo con maggiore attenzione mani, collo e viso, che sono sempre esposti al sole.

Nelle prime esposizioni bisogna utilizzare un FPS alto, ma anche quando si è già abbronzati è necessario continuare a proteggersi, ricordandosi di ripetere frequentemente l’applicazione dei filtri, specie dopo essersi bagnati.

Anche se si usa un filtro solare è meglio evitare di esporsi nelle ore in cui l'intensità degli ultra-violetti è maggiore (intorno a mezzogiorno). È consigliabile stare il più possibile all'ombra, pro-teggersi con indumenti leggeri e occhiali scuri.

Non si devono usare profumi e deodoranti che potrebbero rendere la pelle più sensibile, e si deve bere molta acqua per evitare la disidratazione.

Complicazioni

Alcuni filtri chimici assorbendo i raggi ultravioletti si trasformano in sostanze che possono irri-tare o causare reazioni allergiche.

Se cerchi una risposta ad un problema specifico consulta il nostro esperto

Garonzi
Francesco Garonzi
Dermatologo2


Quanto hai trovato interessante questo articolo?
 

Articolo scritto da:
VIDEO

Come faccio a far passare in fretta l’eritema solare?

Rimedi eritema solare

L'eritema solare è una reazione infiammatoria della pelle provocata dall'eccessiva esposizione i raggi solari. Ecco come attenuarne i sintomi.

LEGGI TUTTO
CONSULTA L’ARCHIVIO DI CURA DELLA PELLE
Torna su