Pubblicità
Dieta, alimentazione, caldo, vitamine

Estate: meno calorie, più vitamine

È facile andare in “rosso” di vitamine e minerali, nella bella stagione: non sempre mangiamo abbastanza frutta e verdura.
Tempo di lettura: 4 minuti
Ultimo aggiornamento: 6 Giugno 2020

È facile andare in “rosso” di vitamine, nella bella stagione. Frutta e verdura sono ok, ma non sempre ne mangiamo abbastanza.

Se in inverno l’organismo ha bisogno di più calorie, soprattutto per mantenere la temperatura corporea, in estate ne servono meno. Secondo i nutrizionisti basta tagliare il “budget” alimentare di circa 200-300 calorie al giorno per evitare di accumulare quelle in eccesso su pancia, cosce e glutei.

Meglio quindi sgombrare il campo, e soprattutto il piatto, da tutte quelle pietanze ricche di grassi e salsine varie che allietano i palati invernali. Anche perché sono in genere più impegnative da digerire.

Un’alimentazione sana, variegata, ricca di frutta e verdura di stagione: è questa la regola d’oro, in estate. I nutrienti migliori si chiamano vitamine del gruppo B. Sono loro che fanno girare il motore a pieni giri.

Ma non solo. Con la bella stagione è facile andare in riserva anche di sali minerali. Magnesio e potassio possono risultare carenti: anche in questo caso il problema può riguardare le abitudini alimentari e/o l’abbondante sudorazione.

Pubblicità

Senza dimenticare di bere tanta acqua. Da un litro e mezzo a due litri al giorno, cercando di limitare al massimo gli alcolici, in particolare durante le ore più calde della giornata.

Dieta sballata, che fare?

Facile dire di mangiare sano, in modo equilibrato, con tante verdure eccetera eccetera. Peccato però che in estate si pranza magari al baretto della spiaggia, alla sera una pizza e via. E chi va in montagna mica può riempire lo zaino di pomodori e zucchine. Qualche panino, un uovo sodo, al massimo un frutto.

Sono soltanto alcuni esempi, ma sono sufficienti per capire che in questo periodo dell’anno può risultare difficile offrire all’organismo tutto ciò che gli serve per affrontare la canicola in maniera efficiente.

Quello che può succedere è una lieve mancanza di alcuni micronutrienti, in particolare quelli idrosolubili, che il nostro organismo più di tanto non è in grado di accumulare.

Bisogna porre attenzione quindi alle vitamine idrosolubili (vitamine del gruppo B e vitamina C) e ai minerali come magnesio e potassio.

E i primi campanelli d’allarme sono stanchezza fisica e affaticamento mentale.

In questi casi potrebbe essere utile ricorrere a un’adeguata integrazione, purché sia “light”. Quale scegliere? Per andare sul sicuro è sempre meglio chiedere un consiglio al farmacista il quale, sulla base delle vostre esigenze, vi proporrà l’integratore più adatto.

Leggi il dossier Stanchezza in estate

 

Quanto hai trovato interessante questo contenuto?
 
Articolo scritto da:
CONSULTA IL DOSSIER "STANCHEZZA"
CONSULTA L’ARCHIVIO DI ALIMENTAZIONE E DIETA