Esplode la rinite allergica: ne soffre un italiano su sei

Entro il 2020 un bambino su due sarà affetto dal disturbo. Fondamentale riconoscerla per tempo.

Ico tempolettura 4d4ceff10709fc567a3b0d04cf7fe5fe311c0b603cdcdde16d5fa93daf9467a7 Tempo di lettura: 2 minuti

ARTICOLI CORRELATI

allergia bambini e adulti

Le stime dicono che entro il 2020 un bambino su due sarà affetto dal disturbo. Fondamentale riconoscerla per tempo e adottare i trattamenti giusti.

La rinite allergica riguarda un adulto su sei e un bambino su quattro. Sono tantissimi gli italiani che in primavera devono fare i conti con starnuti e naso che cola, e con le inevitabili conseguenze sulla vita quotidiana.

In più, secondo alcune stime la patologia colpirà il 50 per cento dei bambini entro il 2020.

Disturbo fastidioso ma sottovalutato

La rinite allergica è una malattia cronica che incide pesantemente sulla vita quotidiana delle persone colpite.

In genere i sintomi più intensi sono a carico degli occhi e del naso e mettono a dura prova la capacità di studiare, di lavorare, di fare sport e altre attività all’aperto.

In più è una delle cause principali di molte assenze sul lavoro in questo periodo dell'anno: è stata stimata una perdita di produttività che va dall’1 al 4 per cento.

Eppure viene spesso banalizzata. Secondo una recente indagine Doxa promossa da SIAAC (Società Italiana di Allergologia Asma e Immunologia Clinica) e AAITO (Associazione Allergologi Immunologi Territoriali e Ospedalieri) la diagnosi arriva, in media, a 5 anni dalla comparsa dei sintomi. Con un picco di oltre 10 anni di ritardo nel 16 per cento dei casi.

Se vuoi conoscere come si distingue da un normale raffreddore ascolta il parere del farmacista di Saperesalute.it

Potrebbero interessarti questi altri contenuti:

Naso chiuso? Non sempre è raffreddore

Rinite allergica, facciamo i pieno di vitamina C

CONSULTA L’ARCHIVIO DI DISTURBI E PATOLOGIE
Torna su