Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Aiuto per concentrazione e stanchezza mentale"

Esistono dei farmaci che possono aiutarti nello studio? Mi spiego meglio: devo affrontare giornate molto impegnative (come dare due esami universitari nello stesso giorno). Volevo sapere se potevo prendere qualcosa che può aiutarmi un po' nella concentrazione o nel combattere la stanchezza mentale.

La fitoterapia può dare un valido aiuto quando un impegno fisico e mentale richiedono una maggiore concentrazione. Spesso in queste fasi abbiamo la sensazione di non riuscire a concretizzare lo sforzo mentale ai fini di una resa ottimale. Nasce così l’ansia da prestazione che rischia di rendere ancor più vana l’organizzazione mentale di cui avremmo bisogno in questi momenti. Si deve pertanto cercare di modulare l’ansia da stress fisiologica che viene attivata in questi: essa dovrebbe servire da "motore" per migliorare le prestazioni, ma non può essere tenuta a regimi costantemente troppo alti. Occorre quindi attivare la funzione “adattogena” insita nel nostro organismo cioè quella capacità di adattamento che ci consente di superare fasi di stress psico-fisico. In questi casi è consigliata la passiflora per le sue capacità di portare calma e ridurre lo stato di angoscia da obiettivo. Presa durante il giorno aiuta a controllare l’ansia da prestazione e facilita il riposo notturno spesso disturbato da un eccesso di applicazione mentale. Per i giovani, inoltre, l’altro rimedio che la natura offre per le sue capacità “adattogene” è l'eleuterococco; ottimo modulatore delle funzioni di concentrazione e di attivazione della memoria. Assunto in dosi di due-tre capsule al giorno, per un massimo di 40 giorni, consente di migliorare il rendimento e l’organizzaione mentale. Inoltre migliora il tono dell’umore e quello muscolare. Non è da assumere nelle ore serali perché occorre assecondare le fasi di riposo notturno. Nota per le ragazze: se fanno uso di contraccettivi orali è meglio la rodiola, altra pianta adattogena molto efficace. Questi rimedi funzionano se assunti con regolarità e se associati a uno stile di vita e a un regime alimentare consoni. Cercare di andare a letto prima della mezzanotte e, al risveglio, fare una buona colazione con cereali, marmellata o cioccolata sono le basi per concretizzare un'ottima prestazione sia fisica sia mentale. Rivolgersi sempre a professionisti del settore e far uso di prodotti di qualità è il secondo punto di fondamentale importanza.


Ha risposto Raimo Renato

Renato raimo

Renato Raimo

Farmacista perfezionato in Fitoterapia, Fitopreparatore

Dal 1992 è titolare di Farmacia. È esperto di Piante medicinali e Omeopatia ed è Fitopreparatore. Laureato alla facoltà di Farmacia dell’Università di Pisa, nel 1992 si perfeziona in Fitoterapia presso la scuola di Perfezionamento dell’Università degli studi di Siena.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su