RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Test per colon irritabile"

Soffro di colon irritabile. Mi consiglia di effettuare un test allergologico o invece di intolleranza alimentare per capire se ci sono alimenti che possono scatenare nel mio corpo diarrea urgente?

Il colon irritabile (IBS) è una patologia funzionale multifattoriale, le cause sono molteplici come anche le varietà sintomatologiche. Tuttavia una caratteristica molto comune è l’associazione con l’intolleranza al lattosio. Una serie di sintomi dovuti all’incapacità di digerire il lattosio, principale zucchero del latte a causa della carenza di lattasi, l’enzima adibito alla digestione del lattosio in zuccheri semplici che poi vengono assorbiti nell’intestino. La scarsa attività lattasica nell’intestino tenue permette al lattosio di passare indigerito nel colon. Qui, lo zucchero viene fermentato dalla flora batterica intestinale con produzione di gas, con conseguente distensione addominale, crampi, dolori addominali e diarrea. La diagnosi è molto semplice e viene fatta tramite un test non invasivo, il breath test al lattosio. Dato che l’IBS trova spiegazioni di tipo immunologico e infiammatorio, legate anche all’infiammazione da cibo, secondo recenti studi è stata posta l’attenzione anche alla “sensibilità al glutine” non celiaca, infatti la prevalenza della reattività glutinica si aggira fino al 25% delle persone sane, e in un terzo dei pazienti già affetti da sindrome del colon irritabile.


Ha risposto Mazzocchi Samanta

Samanta mazzocchi

Samanta Mazzocchi

Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva

Laureata in Medicina e Chirurgia nel 2002 presso l’Università degli Studi di Pavia. Ha conseguito nel 2008 il diploma di Specializzazione in "Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva". Dal 2013 è dirigente medico presso l’Azienda Ospedaliere di Piacenza all’Ospedale di Castel San Giovanni e, in qualità di Medico Gastroenterologo, si occupa dell’ambulatorio di gastroenterologia e di endoscopia digestiva.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su