Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Stitichezza cronica a 15 anni"

Sono una ragazza di 15 anni e soffro di stitichezza (penso cronica); ho provato tutti i lassativi del mondo ma non ho avuto risultati. Sono disperata vado solo con un clistere, ma mia madre e il mio dottore hanno detto che non si può andare avanti con lassativi e clisteri. L'anno scorso ho preso frutta e fibra e andavo tutti i giorni ma adesso non mi fanno nessun effetto.

È importante avere coscienza che la stipsi cronica è una condizione che perdura da almeno sei mesi, ed è caratterizzata da una frequenza dell’alvo minore di tre evacuazioni a settimana, le feci sono dure o caprine, è presente sforzo alla defecazione e talvolta rimane una sensazione di evacuazione incompleta o di ostruzione a livello ano-rettale. La terapia farmacologica non è il primo passo nel trattamento della stipsi funzionale, e soprattutto non è l’unico presidio. Innanzitutto è importante un buon apporto idrico (bere almeno 2 litri di bevande non gassate al giorno), un’adeguato introito di fibre con l’alimentazione (circa 20-40 g al giorno) attraverso frutta, verdura, cereali integrali, crusca) oppure tramite integratori (fibra di psyllium), non di meno importanza è un’attività fisica adeguata. Nei pazienti che non tollerano o non rispondono agli agenti di massa, si sono dimostrati efficaci i lassativi osmotici salini (es. macrogol), ben tollerati e privi di effetti collaterali. Per quanto riguarda invece i lassativi irritanti/stimolanti (es. senna, aloe, cascara, olio di ricino ecc.), oggi molto usati e spesso auto-prescritti per la loro efficacia e rapidità di azione (6-8 ore), essi agiscono sulla motilità del colon, ma a lungo andare possono compromettere la funzione motoria del colon.


Ha risposto Mazzocchi Samanta

Samanta mazzocchi

Samanta Mazzocchi

Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva

Laureata in Medicina e Chirurgia nel 2002 presso l’Università degli Studi di Pavia. Ha conseguito nel 2008 il diploma di Specializzazione in "Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva". Dal 2013 è dirigente medico presso l’Azienda Ospedaliere di Piacenza all’Ospedale di Castel San Giovanni e, in qualità di Medico Gastroenterologo, si occupa dell’ambulatorio di gastroenterologia e di endoscopia digestiva.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su