Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Sintomi dopo tiroidectomia per ca. papillifero"

Nel 1999 ho subito asportazione tiroide per tumore maligno (adenocarcinoma pappillifero). Prendo levotiroxina. Dopo aver corso (sia allenamento che gara) e dopo aver mangiato ho dei mal di testa che mi rovinano la giornata e spesso ricorro alla novalgina. Ultimamente mi succede anche quotidianamente di avere la sensazione di gonfiore alle tempie e alla testa. Nell'intervento che ho subito le arterie possono aver subito dei danni? Ovvero: tutto ciò che era collegato alla tiroide ora dove defluisce?

La prima cosa da chiarire è che dopo l’asportazione della ghiandola tiroide la terapia con levotiroxina a scopo sostitutivo, quindi con valore di TSH compreso tra 0,4 e 4 mU/l, ripristina una normale funzione ormonale ed eventuali sintomi come quelli da lei lamentati non sono da attribuire alla terapia, se ben dosata, né tanto meno al pregresso intervento chirurgico. Tuttavia dopo tiroidectomia per carcinoma differenziato della tiroide, a seconda delle caratteristiche del tumore, nei primi anni si instaura una terapia che noi chiamiamo TSH-soppressiva allo scopo di ridurre il TSH a un valore praticamente uguale a zero. Questo crea una condizione di ipertiroidismo subclinico che potrebbe, se la terapia non è ben dosata, causare sintomi. Consulti l’endocrinologo per sapere se lei sta facendo una terapia sostitutiva o soppressiva il che porta, appunto, a conseguenze cliniche diverse.


Ha risposto Guabello Gregorio

Gaubello1

Gregorio Guabello

Endocrinologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2001, è dal 2006 specialista in Medicina Interna e, dal 2012, in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su