Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Sicurezza contraccettiva della pillola"

Sono una ragazza di 20 anni e da un anno circa assumo la pillola anticoncezionale. La mia domanda è se sia possibile rimanere incinta durante l'assunzione della pillola. Voglio precisare che non ho mai saltato l'assunzione di una pillola ne presa in ritardo o assunto altri medicinali. Questo mese ho avuto un ciclo meno abbondante del solito.

La pillola inibisce l’ovulazione, quindi impedisce che la donna abbia a disposizione la materia prima per restare gravida. Ne consegue che la pillola è sicura teoricamente al 100 %. Ciò è vero se non ci sono dimenticanze oppure fenomeni che ne impediscano il regolare assorbimento, come l’uso di alcuni antibiotici, antivirali e antiepilettici, oppure vomito entro 3-4 ore dalla assunzione, oppure ancora diarrea dopo 4-6 ore dalla assunzione, o infine non siano avvenuti rari fenomeni metabolici capaci di aumentare il consumo ormonale. In caso di dubbi un test di gravidanza può sempre essere utile. Un ciclo più scarso del solito non è certamente un buon test.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su