Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Radiofrequenza medica per i glutei"

Vorrei la sua opinione sulla radiofrequenza medica: avevo intenzione di fare un paio di sedute ai glutei, ma ho sentito dire che si vede un miglioramento, ma poi crolla tutto e che il calore elevato rovina il collagene.

La radiofrequenza medica viene attualmente impiegata per la riduzione delle rughe, per tonificare e rassodare la cute e per ridurre adiposità e cellulite. Il calore emanato da queste apparecchiature penetra senza danneggiare l'epidermide e stimola la produzione di collagene. Il numero di sedute varia a seconda del caso e della potenza del dispositivo. Mi sembra comunque che due sedute siano insufficienti. La durata di un eventuale risultato dipende poi da fattori individuali: non si deve pretendere troppo.


Ha risposto Garonzi Francesco

Garonzi

Francesco Garonzi

Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976,presso l’università degli studi di Milano, consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica nel 1977. Consegue la specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1979.Da allora esercita la professione come specialista dermatologo.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su