Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Puntualizzazione sui rischi della pillola"

Assumo la pillola estroprogestinica da molti anni, ho letto un articolo su Internet che diceva che sono morte 23 donne, in Canada e Usa. Posso stare tranquilla o è meglio interromperla e andare di corsa da un ginecologo?

Non vi è un razionale per interrompere l’utilizzo della pillola in base a questi dati. In realtà questi fatti sono assolutamente rari e decisamente inferiori a quelli che capitano con molti altri farmaci. E sono comunque inferiori a quelli che possono capitare durante una gravidanza, che è appunto ciò che la pillola cerca di evitare quando non sia desiderata. Inoltre sono molto più pericolosi tanti gesti della vita quotidiana, come viaggiare in automobile (e relativi incidenti), fare una doccia (e cadere nel bagno) o fare una escursione in montagna. I più recenti dati della letteratura peraltro confermano come questo tipo di pillola abbia un rischio di tromboembolia sostanzialmente identico a quello delle altre pillole.
 Corre anche il dovere di aggiungere che la pillola riduce la probabilità di morte riducendo l’incidenza di molti tumori femminili (ovario, utero, colon).


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su