Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Nuoto, bambini e acqua fredda"

Sono la mamma di una bambina di 5 anni che sta frequentando un corso di nuoto. È molto entusiasta ma soffre molto freddo sia in vasca che fuori. Lei non vuole smettere: può consigliarmi cosa sarebbe giusto fare?

L'acqua delle piscine è spesso piuttosto freddina però, nuotando, il freddo si sente poco. È quando ci si ferma o si esce dall'acqua che ci si accorge della temperatura. I bambini, specie se snelli, hanno poco sottocute, sono poco "isolati" e sentono freddo. Però si muovono molto, producendo calore, quindi bilanciano. Non faccia smettere l'attività alla sua bimba: malgrado il freddo che avverte è dimostrato che l'attività fisica protegge dalle malattie, dalle più serie, ai banali malanni di stagione. I bambini che fanno sport si ammalano meno degli altri. Le faccia fare una doccia calda al termine dell'attività in acqua e le dia, sempre alla fine, cibi o bevande calde.


Ha risposto Battaglioli Marina

Battaglioli1

Marina Battaglioli

Pediatra e neonatologa

Specializzata in Pediatria Generale nel 1994 e in Neonatologia nel 1996, dal 2000 assume l’incarico a tempo indeterminato presso il reparto di Patologia Neonatale e Nido dell’Ospedale Buzzi, dove attualmente è Dirigente medico di 1° livello.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su