Pubblicità

Liposuzione

La liposuzione è una procedura chirurgica che prevede l’asportazione di accumuli di grasso.

Ico tempolettura 4d4ceff10709fc567a3b0d04cf7fe5fe311c0b603cdcdde16d5fa93daf9467a7 Tempo di lettura: 4 minuti
Liposuzione quando farla

Che cos'è

La liposuzione è un intervento chirurgico che permette l'asportazione degli accumuli di grasso tramite aspirazione.

Non serve per dimagrire o per rimuovere la cellulite, ma per rimodellare aree del corpo in cui è presente un danno estetico dovuto a cause costituzionali o ormonali: gambe e caviglie, addome, interno ed esterno cosce, l'interno delle ginocchia, fianchi e glutei, collo, braccia e, nell'uomo, la mammella.

Come si esegue

In genere è sufficiente l'anestesia locale, a volte con sedazione endovenosa. Per evitare la disidratazione dei tessuti e la perdita di sangue l'adipe viene infiltrato con un vasocostrittore. L'aspirazione viene effettuata con cannule inserite attraverso piccole incisioni.

Nel corso degli anni sono state sviluppate diverse varianti, come l'utilizzo di ultrasuoni che disgregano gli adipociti generando calore (liposuzione a ultrasuoni), di cannule motorizzate (vibroliposuzione) o di laser che vaporizzano il tessuto adiposo (laserlipolisi) e il trattamento dello strato superficiale per ottenere una migliore retrazione della cute (liposuzione superficiale).

Liposcultura, miniliposuzione e microliposuzione prevedono, invece, di aspirare il grasso con siringhe per poi usarlo per modellare le forme del corpo in altri punti.

Dopo la sutura, che non lascia cicatrici rilevanti, la zona viene fasciata per ridurre la formazione di gonfiori.

Nelle 48 ore successive all'intervento è raccomandato il riposo. Sport o sforzi fisici sono sconsigliati per 20 giorni. Inoltre è bene non esporsi al sole fino alla scomparsa di macchie e gonfiori.

Risultati

L'efficacia del trattamento dipende dalla zona interessata, dalla capacità di cicatrizzazione e dall'elasticità della pelle e dallo stato clinico generale del paziente.

Il gonfiore che si genera causa un leggero aumento di peso, ma i risultati sono visibili già a 15 giorni dall'operazione.

L'effetto è permanente soltanto se il paziente mantiene il peso raggiunto dopo l'operazione attraverso un corretto stile di vita. Non bisogna, però, dimenticare che l'invecchiamento può modificare i risultati ottenuti.

Complicazioni

I rischi di infezione, embolie gassose o adipose, edemi polmonari, arresti cardiaci e shock ipovolemico sono stati quasi annullati dal miglioramento delle tecniche utilizzate.

La maggior parte delle complicazioni riguarda pazienti obesi, con anomalie endocrine o l'abitudine al fumo, che seguono diete troppo rigide o praticano un esercizio fisico eccessivo.

Dopo l'intervento pelli poco elastiche o molto sottili possono presentare delle irregolarità superficiali che tendono a migliorare spontaneamente o che possono essere trattate con dei massaggi. Inoltre pelli rilassate o non più giovani e l'interno cosce sono più soggetti alla formazione di pieghe cutanee in eccesso.

Controindicazioni

La liposuzione è sconsigliata a diabetici, cardiopatici e soggetti con disturbi renali e difficoltà di coagulazione.

Varici, flebite e capillari molto evidenti sono altri possibili ostacoli. Inoltre il paziente non deve essere in terapia con farmaci che inducono il saguinamento.

CONSULTA L’ARCHIVIO DI BELLEZZA
Torna su