Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Lavaggi nasali nei neonati "

Ho un bambino di 4 mesi e da quattro giorni ha delle striature di sangue nel muco che gli escono dal naso solo quando effettuo il lavaggio. Ho usato sempre l'aspiratore nasale, forse sono stata io a urtare vicino le pareti nasali e ho provocato una rottura capillare? Lui odia la pulizia nasale e si muove spesso. La mia pediatra mi ha detto che non c'è da preoccuparsi e mi ha detto di usare per un po' lo spray nasale al posto del l'aspiratore. Ma ho dei dubbi, a me non sembra normale che abbia sangue. Ora ha anche iniziato a tossire e starnutire spesso, credo abbia il raffreddore.

I lavaggi nasali, utili in alcuni casi, non vanno abusati. Gli starnuti e i colpi di tosse sono dei meccanismi fisiologici con cui il nostro organismo si libera delle sostanze che infastidiscono le vie respiratorie. Non a caso, gli starnuti sono molto più frequenti nei neonati e nei lattanti, che non sanno a ncora soffiare il naso. Dopo uno starnuto, i bambini emettono spontaneamente grandi quantità di muco dalle narici. Se dopo aver starnutito il nasino appare libero, non occorre fare altro. Il lavaggio nasale con soluzione salina è utile in caso di sinusite. Altrimenti può risultare fastidioso, oltre che dannoso: può provocare irritazione della mucosa nasale. Non farei i lavaggi nasali sistematicamente a tutti i bambini, ma li riserverei ad alcune situazioni particolari. In caso di raffreddore, è opportuno idratare bene il piccolo, se è ancora allattato prevedere che richiederà pasti più piccoli e più frequenti. Se è già svezzato, offrirgli da bere con maggior frequenza. Anche umidificare l'ambiente domestico può servire, ma con molta moderazione. Non sono, invece, indicati nei bambini gli spray nasali contenenti vasocostrittori.


Ha risposto Battaglioli Marina

Battaglioli1

Marina Battaglioli

Pediatra e neonatologa

Specializzata in Pediatria Generale nel 1994 e in Neonatologia nel 1996, dal 2000 assume l’incarico a tempo indeterminato presso il reparto di Patologia Neonatale e Nido dell’Ospedale Buzzi, dove attualmente è Dirigente medico di 1° livello.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su