Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Ipersudorazione e possibili rimedi"

Sono una donna di 47 anni. Nonostante le docce quotidiane e i continui lavaggi ho una ipersudorazione ascellare. A nulla servono le creme antiodore che uso quotidianamente. Cosa posso fare?

La quantità e la qualità del sudore sono soggetti all'influenza di diversi fattori: ambientali, alimentari, stress, emotivi, squilibri neurovegetativi, assunzione di determinati farmaci, malattie e, soprattutto, ormoni. Questi ultimi, in fase di pre-menopausa o menopausa esercitano, in alcuni soggetti, una marcata azione sull'attività delle ghiandole sudoripare per periodi di tempo assai variabili. Non potendo qui stabilire la causa consiglierei di provare l'uso dell'Allume di potassio (da non confondere con i sali di alluminio spesso presenti in deodoranti o antitraspiranti) che si può trovare in commercio come cristallo grezzo o sotto forma di stick. In casi estremi si può ricorrere a particolari interventi, di esclusiva pertinenza di personale medico-specialistico qualificato.


Ha risposto Garonzi Francesco

Garonzi

Francesco Garonzi

Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976,presso l’università degli studi di Milano, consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica nel 1977. Consegue la specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1979.Da allora esercita la professione come specialista dermatologo.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su