Pubblicità
Ico tempolettura 4d4ceff10709fc567a3b0d04cf7fe5fe311c0b603cdcdde16d5fa93daf9467a7 Tempo di lettura: 5 minuti
Influenza asma polmoni

Influenza e asma

L'influenza può indurre gravi complicanze respiratorie in chi soffre d'asma. Ecco come proteggersi.

Quanto hai trovato interessante questo contenuto?
 

Tutte le infezioni dell’apparato respiratorio sono pericolose per chi soffre di asma. Per questo gli asmatici dovrebbero porre la massima attenzione alla prevenzione. Incluso il vaccino.

In presenza di asma tutte le infezioni respiratorie possono provocare infiammazione e restringimento delle vie aeree inferiori.

I rischi maggiori riguardano la possibilità di sviluppare gravi complicanze respiratorie dell’influenza. E il vaccino è la miglior misura per prevenire l’influenza e, di conseguenza, i problemi respiratori connessi.

Sintomi da non sottovalutare

Coloro che soffrono d’asma devono rivolgersi al medico ogni qualvolta compaiono sintomi dell’influenza: si possono innescare crisi respiratorie. In particolare, il camice bianco va interpellato se compare:

  • respiro affannoso o difficoltà respiratorie
  • tosse con aumento di catarro
  • muco giallo o verde
  • febbre o brividi
  • affaticamento o debolezza in aumento
  • gola irritata, mal di gola o dolore alla deglutizione
  • congestione nasale, emicrania o dolore facciale nelle zone dei seni paranasali.

Che fare in caso di influenza

Ai primi segni di influenza è opportuno rivolgersi al medico di famiglia, il quale consiglierà le misure migliori per impedire che compaiano o peggiorino i sintomi dell’asma.

Durante la visita effettuerà i test per controllare lo stato respiratorio e darà indicazioni dettagliate sulla terapia da adottare.

È imperativo assicurarsi di seguire correttamente le indicazioni in modo da mantenere i sintomi respiratori sotto controllo.

Nel frattempo, è opportuno eseguire un controllo regolare del picco di flusso respiratorio per assicurarsi che la respirazione rimanga nella zona sicura.

Prevenire l’influenza

La migliore strategia è la prevenzione. Esistono misure abbastanza semplici che aiutano a impedire le infezioni che possono innescare l’attacco di asma.

  • Una buona igiene può ridurre il rischio di infezioni virali quali l’influenza. Ricordare di lavarsi frequentemente le mani per eliminare i germi.
  • Sottoporsi ogni anno alla vaccinazione contro l’influenza. In più, discutere con il proprio medico l’opportunità di eseguire una vaccinazione contro lo pneumococco, causa comune di polmonite batterica, che può essere particolarmente seria in una persona con asma.
  • Anche la sinusite può rivelarsi una condizione molto seria nelle persone che soffrono di asma. Informasi sui sintomi di un'infezione dei seni paranasali e segnalarli immediatamente al medico per impedire che scatenino attacchi di asma.
  • Mantenere pulite le apparecchiature per la dispensazione dei farmaci antiasma. Non condividere con altre persone inalatori, nebulizzatori e altri apparecchi.

Se cerchi una risposta ad un problema specifico consulta il nostro esperto

Tursi
Francesco Tursi
Pneumologo


Quanto hai trovato interessante questo contenuto?
 

Articolo scritto da:
VIDEO

Influenza: che fare ai primi sintomi?

Primi sintomi influenza come intervenire

Intervista a Fabrizio Pregliasco, virologo dell'università di Milano

LEGGI TUTTO
CONSULTA L’ARCHIVIO DI DISTURBI E PATOLOGIE
Torna su