Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Gravidanza dopo uso di pillola continuativo"

Prendevo la pillola senza interruzione; poi siccome mio marito ed io vorremo un bambino, il 30 marzo ho finito il blister e non ho più ricominciato mentre ho cominciato a prendere l'acido folico. Poi la ginecologa mi ha detto che dovevo aspettare due mesi prima di avere un rapporto senza protezione con per far riprendere al corpo il ciclo normale. Cosa succede se non si aspetta due mesi?

Quando si sospende l’uso della pillola non è necessario attendere un periodo di intervallo prima di cercare una gravidanza. Non vi è dimostrazione che se la gravidanza venisse anche immediatamente vi siano più probabilità di aborto spontaneo o di altre complicazioni della gravidanza. Corretto è invece aver iniziato subito l'assunzione di acido folico, che è capace di ridurre l’incidenza di eventuali malformazioni al feto, in particolare quelle al sistema nervoso centrale, quali la anencefalia, la spina bifida ed il mielomeningocele, e deve essere assunto da prima della gravidanza fino a tutto il primo trimestre ed oltre. Se la gravidanza non venisse subito non succede nulla perché non sono possibili fenomeni di accumulo, trattandosi di una vitamina idrosolubile del gruppo B.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su