Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Gastrite dell'antro"

ho effettuato una gastro in seguito a dolori alla bocca dello stomaco: l' esame endoscopico ha rilevato una lieve iperemia nella zona antrale ma priva di lesioni e la diagnosi è gastrite di grado lieve inattiva nell’antro e gastrite cronica grado lieve nel fondo assente in entrami i casi il batterio. Mi chiedevo se è curabile e se non mi possa creare problemi in seguito con altre complicazioni: ho letto che la gastrite del fondo può essere collegata alla gastrite di tipo a autoimmune e mi ha un po' preoccupata visto le conseguenze che puo portare .

La gastrite di origine autoimmune o gastrite cronica atrofica (GCA) è un quadro istopatologico caratterizzato da infiammazione cronica della mucosa gastrica con scomparsa delle cellule ghiandolari gastriche. Le due principali cause di gastrite atrofica sono: l’infezione da Helicobacter pylori (GCA tipo B) è la forma più comune ed è un processo multifocale localizzandosi sia all’antro che al corpo e fondo, la forma autoimmune (GCA tipo A) coinvolge solo il corpo e fondo dello stomaco, associata alla presenza di APCA ed anticorpi anti-fattore intrinseco e quindi carenza di vitamina B12 con anemia. Pertanto, oltre alla sede e localizzazione della atrofia o metaplasia intestinale (esame istologico), per fare diagnosi occorre correlare con i dati laboratoristici (ricerca HP, presenza di autoanticorpi, anemia, carenza di vitamina B12). La terapia consiste oltre che nell’utilizzo di sintomatici ed inbitori di pompa protonica, anche nella eliminazione della causa (HP) o nel trattamento delle carenze nutrizionali (vitamina B 12). Per quanto riguarda la sua diagnosi istologica non presenta metaplasia intestinale, non presenta aree di atrofia, non è presente attualmente l’elicobacter pylori. Non ci sono sufficienti dati per poter parlare di GCA. Si tratta di un quadro di gastrite cronica inattiva lieve, per la quale il trattamento prevede alcalinizzanti e farmaci soppressori dell’acidità gastrica.


Ha risposto Mazzocchi Samanta

Samanta mazzocchi

Samanta Mazzocchi

Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva

Laureata in Medicina e Chirurgia nel 2002 presso l’Università degli Studi di Pavia. Ha conseguito nel 2008 il diploma di Specializzazione in "Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva". Dal 2013 è dirigente medico presso l’Azienda Ospedaliere di Piacenza all’Ospedale di Castel San Giovanni e, in qualità di Medico Gastroenterologo, si occupa dell’ambulatorio di gastroenterologia e di endoscopia digestiva.

Torna su