RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Eleuterococco in caso di ipertensione"

Ho 47 anni e assumo giornalmente lercanidipina 20 mg di giorno e olmesartan 20 mg di notte per ipertensione. Pratico regolarmente attività sportiva (corsa e nuoto), ma ho spesso sensazione di stanchezza che si protrae anche per giorni. Vorrei assumere l'Eleuterococco per una maggiore energia anche per contrastare i soliti malesseri per il cambio di stagione. Leggevo su una rivista che questa sostanza potrebbe interferire con i farmaci che assumo e avere altre controindicazioni, tipo insonnia e palpitazione.

L’Eleuterococco, ottimo rimedio adattogeno, interagisce con farmaci a base di digitale, barbiturici, insulina e con antibiotici amino glicosidici. È controindicato nei casi di ipertensione. Per questo deve sentire il suo medico. Se ci riferiamo a prodotti contenenti un titolo espresso in eleuteroside E min. 0,5%, possiamo utilizzare dosaggi sicuri che consentano di beneficiare dell’azione adattogena-ricostituente di Eleuterococco: tenendo sotto controllo i valori pressori il medico potrà eventualmente correggere i dosaggi del farmaco antipertensivo. In alternativa, il consiglio è di sostituire l’Eleuterococco con il Fieno greco, anch’esso adattogeno e stimolante dell’appetito.


Ha risposto Raimo Renato

Renato raimo

Renato Raimo

Farmacista perfezionato in Fitoterapia, Fitopreparatore

Dal 1992 è titolare di Farmacia. È esperto di Piante medicinali e Omeopatia ed è Fitopreparatore. Laureato alla facoltà di Farmacia dell’Università di Pisa, nel 1992 si perfeziona in Fitoterapia presso la scuola di Perfezionamento dell’Università degli studi di Siena.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su