Pubblicità

Cosmesi maschile sempre più diffusa

Cosmesi al maschile. Non è soltanto una tenenza, ma un vero e proprio cambiamento di costume.

Ico tempolettura 4d4ceff10709fc567a3b0d04cf7fe5fe311c0b603cdcdde16d5fa93daf9467a7 Tempo di lettura: 6 minuti
Cosmesi uomo cosmetici maschili

Oggi non basta più un corpo scolpito come quello di un Dio greco. L’uomo più cool e sexy del duemila deve sfoggiare pelle liscia e idratata, capelli curati, sguardo senza rughe.

Basta con il machismo. Meglio modellarsi prendendosi, sì, cura dei muscoli, ma soprattutto tonificando il corpo con saune e massaggi e, anche, ricorrendo a cosmetici giusti per curare pelle e capelli. Per un look nuovo a tutto tondo.

Sono gli uomini del terzo millennio, soprattutto i giovani. Che alla crisi di identità, retaggio degli anni settanta, reagiscono rivendicando e manifestando la propria parte di femminilità e il gusto per l’estetismo.

Prendendosi cura del corpo in modo meticoloso. E, perché no, ben venga questo nuovo modo di porsi, anche se ora ogni mattina la lotta per guadagnare il bagno di casa potrebbe rivelarsi più ardua. Non sono più soltanto le fanciulle a occuparlo per tempi interminabili.

Prodotti di bellezza per Lui

La tendenza è in atto da alcuni anni e le ricerche di mercato nel settore cosmetico lo confermano. Nel nostro Paese già nel 2007 le vendite dei prodotti di bellezza per uomini rappresentavano il 15 per cento del mercato totale.

Quota che, come indicato dagli esperti, è cresciuta e continua a crescere: nel 2010 sono state oltre 1 milione le confezioni di cosmetici maschili vendute (ben il 19 per cento in più rispetto all’anno precedente).

Addirittura, da una recente indagine sembra che nel 2010 la voce "cosmesi for men" sia quella che ha registrato l’aumento più consistente di vendite nelle farmacie, con un balzo in avanti del 65% rispetto al 2009.

Dalle creme per il viso ai "roller" per ridurre le occhiaie, gli uomini spendono 18,5 milioni di euro in cosmetici.

Cosa, come e quando

Posto, quindi, che è cresciuto il tempo dedicato dai maschi alla cura del proprio aspetto esteriore, il mercato oggi offre loro una vastissima gamma di prodotti di bellezza dedicati. Ma l’universo maschile, nuovo a questo genere di attenzioni verso se stesso, cerca maggiori informazioni e conferme.

A differenza delle donne, gli uomini sentono più spesso la necessità di un consiglio esperto per la scelta del prodotto adatto alle proprie esigenze.

Dermatologo e/o farmacista potranno senz’altro consigliare al meglio, specie dove ci fossero problematiche particolari, ma ecco qualche nozione utile e qualche consiglio generale.

C’è pelle e pelle

Le pelli non sono tutte uguali. E le differenze sono anche più evidenti tra uomini e donne. È, come sempre, una questione di ormoni: la cute maschile è in genere più resistente e tonica perché ha uno spessore maggiore.

Ed ha anche un numero maggiore di ghiandole sebacee che la proteggono meglio grazie al film lipidico che risulta più ricco. Ma, per la stessa ragione, la pelle dell’uomo è più frequentemente grassa e mista.

Nonostante ciò, la rasatura quotidiana riduce lo strato idro-lipidico di protezione e causa irritazioni e disidratazione. Accentuata, quest’ultima, dall’abitudine di lavarsi con un sapone non specifico.

E, in ogni caso, sebbene sia più robusta e si “segni” più tardi, quando il processo di invecchiamento inizia è più veloce: lo spessore della pelle si riduce bruscamente tra i 30 e i 50 anni e le temute rughe compaiono più velocemente e sono più profonde, soprattutto in corrispondenza di fronte, contorno occhi e guance.

Ecco perché la cosmesi negli ultimi anni ha messo a punto una serie di prodotti creati appositamente per Lui. Impariamo a utilizzarli al meglio.

Pochi gesti, ma costanti

  • Agevolare la rasatura. Almeno una volta a settimana eliminare le cellule morte e pulire i pori con un prodotto esfoliante adatto, che prevenga non solo la formazione dei punti neri, ma anche di peli incarniti.

Questo trattamento lascia la pelle più pulita, luminosa e levigata e la rasatura risulterà meno aggressiva.

In ogni caso, prima di radersi è meglio ammorbidire sempre la barba con impacchi di acqua calda e utilizzare schiume compatte e idratanti.

  • Idratare. Dopo la rasatura è d’obbligo utilizzare creme o fluidi molto emollienti. Sul fronte idratazione, peraltro, non si dovrebbero dimenticare le mani: troppo spesso lavate con detergenti aggressivi e magari asciugate male, vengono esposte agli agenti atmosferici che le seccano e le arrossano ulteriormente.

  • Nutrire. Sarebbe bene anche applicare, specie sul viso, prodotti nutrienti come quelli che contengono collagene o suoi precursori, importanti per aiutare la pelle a ricostruire il film protettivo.

  • Combattere le rughe. Applicare quotidianamente un prodotto che contenga sostanze quali retinolo e vitamina C aiuta a combattere i segni del tempo. Attenzione, però: per essere efficaci queste creme devono essere utilizzate in modo costante.

E per le zone critiche, come il contorno occhi, si può scegliere un comodo roll-on, che contenga cosmetici dedicati a palpebre e occhiaie, fluidi e freschi.

  • Pulizia profonda. Ogni 2-3 mesi è utile effettuare, dall’estetista, una pulizia del viso che elimini tutte le impurità. Restringe i pori e lascia la pelle più idratata, liscia e luminosa.

In alternativa, almeno una volta al mese una maschera, all’argilla che assorba le impurità e liberi i pori.

Susanna Trave

CHIEDI ALL'ESPERTO

Hai bisogno di un consiglio? Un team di esperti è a tua disposizione per consulti online gratuiti e anonimi. Chiedi ai nostri esperti per avere risposte sulla tua salute. Le domande saranno pubblicate in forma anonima. Per inviare le tue domande registrati o effettua il login qui .

Garonzi Francesco Garonzi
Dermatologo

CONSULTA IL TEAM DI ESPERTI

CONSULTA L’ARCHIVIO DI BELLEZZA
Torna su