Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Attacchi di panico e crisi d'ansia "

Ho 32 anni, non fumo e non bevo, non pratico sport e sono in leggero sovrappeso. Ultimamente sto soffrendo di attacchi di panico e ansia. All''ecg è risultata una tachicardia sinusale (105 bpm), ma ero un pò agitato per via della visita, la pressione era 120/80. Il medico mi ha detto di stare tranquillo perché si tratta solo di ansia e mi ha consigliato un psicologo. Non convinto però ho fatto anche un Eco, con risultati nella norma e analisi del sangue, pure normali. Devo continuare a fare esami approfonditi? Questi attacchi di panico sono pericolosi?

In base a quello che scrive e ai risultati delle indagini eseguite sembra proprio che lei soffra di attacchi di panico o crisi di ansia; gli esiti degli esami sono tutti normali, eventualmente farei solo un controllo della tiroide (T3, T4 e TSH). Comunque chiederei al medico di prescrivere degli ansiolitici; in ogni modo gli attacchi di panico se frequenti possono essere particolarmente invalidante in quanto possono avere ripercussioni sulla vita lavorativa, familiare e sociale, ma non sono pericolosi.


Ha risposto Panciroli Claudio

Panciroli

Claudio Panciroli

Cardiologo

Dal 1985 esercita la professione presso l’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi, in USS Interdipartimentale di Emodinamica di cui è responsabile e in USC di Cardiologia e, privatamente, in ambulatorio.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su