Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"A 10 anni allergico al polline: quale alimentazione"

Mio figlio di 10 anni si è sottoposto a test Isac 112, nel quale cercavamo una ipotetica allergia a crostacei e/o lattice, ma ha avuto una negatività per queste due cose e per tutti gli altri alimenti; invece abbiamo scoperto una positività a pollini (erba canina, erba muraiola, codolina, lanciula). Queste allergie ai pollini hanno della conseguenza sull'alimentazione? Bisogna escludere qualche cibo?

Non è necessario sottoporre suo figlio ad alcuna dieta in base al test (che mostra una sensibilità ai pollini di graminacee e parietaria). La storia clinica è fondamentale per sospettare una possibile allergie-alimentari">allergia alimentare. Se esiste una correlazione tra assunzione di cibo e sintomatologia, consulti un allergologo che potrà integrare l'Isac con test cutanei. Le suggerisco inoltre di verificare nella prossima fase di sviluppo di suo figlio se in primavera insorgono i primi sintomi di una probabile malattia allergica (per esempio starnuti a salve, prurito, congiuntivite, rinite) così da intervenire precocemente.


Ha risposto D'Agostino Marco

Dagostino

Marco D'Agostino

Allergologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1995, è dal 1999 specialista in Allergologia e Immunologia Clinica e, dal 2007, in Igiene e Medicina Preventiva.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su