Pubblicità
Ico tempolettura 4d4ceff10709fc567a3b0d04cf7fe5fe311c0b603cdcdde16d5fa93daf9467a7 Tempo di lettura: 5 minuti
Uva ursina proprietà

Uva ursina

L’va ursina è una pianta medicinale usata soprattutto per contrastare le infezioni urinarie, come per esempio la cistite.

Che cos’è

L'uva ursina, il cui nome botanico è Arctostaphylos uva ursi è un alberello rampicante e sempreverde tipico delle zone montuose dell'emisfero nord. Fa parte della famiglia dell'erica. Se ne utilizzano le foglie raccolte nel mese di agosto.

Le attività

I principi attivi principali sono composti fenolici, rappresentati soprattutto dall'arbutina e dalla metil-arbutina.

Queste sostanze sono trasformate, nel nostro organismo, in idrochinone che viene escreto attraverso le vie urinarie dove esplica la sua attività antisettica e disinfettante.

Perché si usa

In alcuni studi clinici controllati l'azione antisettica urinaria è stata confermata, soprattutto per le cistiti non complicate di origine batterica.

Si è visto che, in molti casi, dopo 15 giorni di somministrazione c’è una significativa riduzione della carica batterica nelle urine.

Sono tanti i rimedi naturali per combattere la cistite: se vuoi conoscerli leggi questo articolo.

Come si usa

Dalle foglie si ottiene generalmente l'estratto secco nebulizzato e titolato in arbutina (minimo 10%) di cui se ne usano dai 7 ai 10 mg per chilo di peso corporeo in due somministrazioni giornaliere, preferibilmente lontano dai pasti.

Per ottenere un'attività migliore occorre che le urine non siano acide. Perciò è consigliabile assumere l'estratto secco con un bicchiere d'acqua e bicarbonato di sodio. Non va usata però per più di 10-12 giorni consecutivi.

È possibile assumere l'uva ursina anche sotto forma di infusi o tintura madre. Ecco come:



Preparazione
Modalità d'assunzione
Infuso
1 cucchiaio foglie di uva ursina in una tazza d’acqua di acqua bollente. Lasciare in infusione per 10 minuti e filtrare l’infuso
Bere 4 tazze al giorno lontano dai pasti
Tintura madre
80 gocce in 1L e 1/2 di acqua minerale
Bere nell’arco della giornata, lontano dai pasti

L'uva ursina può colorare le urine di verde: tale fenomeno è normale e assolutamente innocuo

Effetti indesiderati

Data la presenza di tannini, che irritano la mucosa dello stomaco, possono insorgere nausea e vomito. L'aggiunta, a preparazione avvenuta, di foglie di Menta, può contrastare tale effetto.

Inoltre, l'uva ursina nelle persone sensibili può causare fenomeni allergici.

Precauzioni

È controindicata in gravidanza, specialmente nel primo trimestre, poiché potrebbe causare contrazioni uterine e favorire il distacco della placenta. Non va utilizzata durante l’allattamento né nei bambini.

Interazioni

A tutt'oggi non è stata segnalata alcuna interazione di rilievo.

A cura della redazione

Se cerchi una risposta ad un problema specifico consulta il nostro esperto

Sannia1
Antonello Sannia
Endocrinologo, docente di Fitoterapia

TAG
ARTICOLI CORRELATI
VIDEO

Soffro spesso di cistite, come posso prevenirla?

Cistite cause e rimedi a

La cistite è una condizione molto diffusa e che può ripresentarsi soesso. Esistono però misure per prevenirla. Ecco quali.

LEGGI TUTTO
CONSULTA L’ARCHIVIO DI PIANTE OFFICINALI
Torna su