Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Tosse cronica senza causa accertata: che fare?"

Ho tosse praticamente cronica. Ho fatto visita pneumologica: tutto negativo, non soffro di asma, all'Rx torace non è stato rilevato nulla. Quando tossisco spesso emetto catarro bianco. È possibile avere tosse senza una causa clinica?

La tosse è un riflesso di difesa dell'apparato respiratorio. Rappresenta uno dei più frequenti sintomi respiratori, risultando per alcuni studi al terzo posto fra le cause che inducono un paziente a consultare il medico. Normalmente rappresenta un meccanismo per espellere dalle vie respiratorie secrezioni in eccesso ed eventuale materiale estraneo, ma in alcuni casi la sua origine è da ricercare fra patologie extra polmonari. La tosse viene definita acuta quando dura meno di tre settimane, cronica se persiste oltre questo periodo di tempo. Molto comune fra i fumatori è la cosiddetta "bronchite cronica semplice", che si definisce come la presenza di tosse produttiva per almeno tre mesi l'anno per due anni consecutivi. In questo caso la radiografia del polmone e anche la spirometria possono risultare nella norma e diventa fondamentale la disassuefazione da fumo di sigaretta. Esiste tuttavia un grande numero di patologie polmonari e extrapolmonari che possono indurre tosse e che possono non evidenziarsi alla sola radiografia del torace. Le consiglio pertanto di interpellare lo specialista che ha consultato per comprendere se il suo problema è stato inquadrato come bronchite cronica semplice o se ritiene che debba proseguire con altri iter diagnostici.


Ha risposto Papazian Barbara

Papazian 1

Barbara Papazian

Pneumologa

Svolge attività ambulatoriale come Specialista Pneumologa presso l’Ambulatorio dell’Associazione Lombarda dei Giornalisti di Milano.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su