Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Controlli ginecologici: a 21 anni sì, no, quando"

Mia figlia di 21 anni pone resistenza nel fare - almeno una volta all'anno - una visita di controllo. Non ha ancora avuto rapporti; è giusto che io insista per farle fare un controllo annuale a scopo preventivo oppure non è il caso?

Se una giovane donna a 21 anni non ha ancora avuto rapporti sessuali, non ha problemi, e pone resistenza a una possibile visita ginecologica, può avere delle buone ragioni a attendere. Se invece la giovane ha dei disturbi mestruali o qualche problema della sfera genitale (prurito, bruciore, perdite vaginali strane) è comunque corretto che venga vista dal ginecologo anche se non ha ancora avuto rapporti. Tale consulto può essere di una certa utilità anche in vista della programmazione di una vita sessuale attiva in cui si vogliano evitare gravidanze non ancora desiderate o pianificate attraverso l'uso di un buon metodo anticoncezionale.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su