Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Scintigrafia tiroidea e successivi dosaggi ormonali"

È possibile che dopo una scintigrafia tiroidea con curva di iodiocaptazione eseguendo gli esami ormonali a distanza di 3 mesi risulti il valore fT3 un po' basso? Può essere dovuto a tale esame?

Il tracciante usato per l’esecuzione di una scintigrafia tiroidea è in genere il Tc-pertecnetato (non contenente iodio), che è ininfluente su una possibile modificazione della funzione tiroidea. Inoltre le ricordo che in generale il dosaggio dell’fT3 va interpretato con cautela e ha un senso da un punto di vista diagnostico solo in alcune particolari situazioni cliniche, come per esempio l’ipertiroidismo da amiodarone e la sindrome da bassa T3.


Ha risposto Guabello Gregorio

Gaubello1

Gregorio Guabello

Endocrinologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2001, è dal 2006 specialista in Medicina Interna e, dal 2012, in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su