Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Gravidanza: che fare quando non arriva"

Sono una donna di 36 anni. Da cinque sto provando a rimanere incinta, ma senza risultati. Lo spermiogramma è ottimo, le mie tube dopo un isterosalpingografia sono libere, ho un ciclo di 28 giorni e l'ovulazione è presente, ma niente risultati. Mi hanno liquidato dicendomi che si tratta di infertilità inspiegata. Ho consultato un altro ginecologo che, dopo aver studiato le miei carte, mi ha proposto di iniziare con il clomid, ecografie e rapporti mirati. Volevo un parere su cosa ancora potevo fare e se veramente rientro nell'infertilità.

Le cause di una sterilità nella donna e/o nell’uomo sono molte. Nella donna possono essere anatomiche (in particolare a livello di collo uterino e corpo dell’utero), funzionali, infiammatorie (in particolare a livello delle tube), ormonali, genetiche, immunologiche, ma sono spesso inspiegate. Nell’uomo le cause più frequenti riguardano i testicoli e le loro funzioni, che possono essere negativamente influenzate da traumi, infezioni, torsioni, tumori, meccanismi immunologici, ma talora le cause possono essere sconosciute. Penso che dopo 5 anni di ricerca di una gravidanza senza alcun esito, la definizione di coppia infertile sia d’obbligo. Se la coppia vuole una gravidanza segua pure il consiglio di usare il farmaco citato, che aiuta l’ovulazione in particolari casi. Ma soprattutto mi rivolgerei a un centro per la fecondazione assistita per gli opportuni provvedimenti.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su