Pubblicità
Ico tempolettura 4d4ceff10709fc567a3b0d04cf7fe5fe311c0b603cdcdde16d5fa93daf9467a7 Tempo di lettura: 2 minuti
Raffreddore influenza epidemiologia

Raffreddore e influenza, perché ci si ammala di più

Ecco i comportamenti e le abitudini di vita che rendono più facile ammalarsi di raffreddore e influenza.

Uno studio condotto sull'esperienza di un centinaio di medici generici, nutrizionisti e dietologi italiani ha svelato quali sono i fattori che facilitano l’infezione da parte dei virus del raffreddore e dell’influenza.

Sbalzi di temperatura

Nel 45 per cento dei casi, coloro che si ammalano di più sono soggetti a sbalzi repentini di temperatura che a volte superano i 5 e 10 gradi nell’arco della giornata.

L’ideale quindi, in questa stagione, è vestirsi a strati. In modo da potersi togliere gli indumenti pesanti quando si entra in un ambiente caldo.

Stress e malanni invernali

È stato scoperto che, nel 53 per cento dei casi, quanti vanno incontro a malanni invernali con una certa frequenza sono sottoposti a ritmi di lavoro e tensioni nervose emotive.

La correlazione tra stress e sistema immunitario è nota da tempo. Gli esperti consigliano, in questo periodo dell’anno, di evitare situazioni di tensione eccessiva e di regalarsi qualche weekend di relax.

Dieta sregolata

Dall’indagine emerge anche che nel 64 per cento dei casi ci si ammala di più se non ci si alimenta in modo equilibrato.

In questo periodo dell’anno è fondamentale garantire all’organismo tutti i nutrienti di cui ha bisogno, se si vuole contrastare i virus di stagione. Facendo soprattutto attenzione all’introito di vitamine e sali minerali.

A cura della redazione

TAG
VIDEO

Influenza: che fare ai primi sintomi?

Primi sintomi influenza come intervenire

Intervista a Fabrizio Pregliasco, virologo dell'università di Milano

LEGGI TUTTO
CONSULTA L’ARCHIVIO DI MALANNI INVERNALI
Torna su