RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Pillola e rischio di trombosi in caso di intervento"

Ho iniziato la cura per le ovaie con la pillola. Il 26 giugno dovrei effettuare un intervento chirurgico al piede e nella guida della pillola c'è scritto che in questo caso potrei rischiare una trombosi. Vorrei sapere secondo lei dovrei smettere la pillola e riprenderla successivamente o, data la mia età (21 anni), non corro pericoli?

Se una donna assume la pillola e fa un intervento chirurgico che implichi immobilità temporanea più o meno lunga deve certamente sospendere la pillola. Allo stesso modo si deve comportare una donna che effettui un intervento che implichi manipolazioni di vasi. Se poi fosse realmente a rischio di trombosi per ragioni personali (storia personale, traumi, genetica, ricca varicosità, altro) sarà il chirurgo a valutare l’utilità di una terapia anticoagulante, solitamente a base di eparina.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su