Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Piccole cisti sul pene"

Da qualche tempo mi sono comparse sul tronco del pene una decina di “palline” di grasso dure, più e meno grandi. Mi creano molto disagio dal punto di vista estetico: come posso porvi rimedio?

La prima cosa da fare è una visita dermatologica per verificare che si tratti veramente di piccole cisti (in genere di sebo e non di grasso) e non di condilomi. I condilomi sono infatti una patologia infettiva a trasmissione sessuale causata dal virus HPV e devono assolutamente essere trattati per non rischiare di contagiare la partner. Una volta confermata invece la diagnosi di microcisti sebacee (o granuli di Fordyce) si tratta di un problema solamente estetico.

Se il problema, come nel suo caso, crea disagio è possibile rimuovere le piccole cisti con il Laser CO2 o con l’elettrocoagulazione, due trattamenti eseguiti in ambulatorio con una semplice anestesia locale in crema o puntura. Non esistono invece creme o altri trattamenti in grado di eliminarle. 


Ha risposto Pignatti Marco

Nuovo dermatologo 2

Marco Pignatti

Dermatologo

Laureato in Medicina nel 1995. Specializzato in Dermatologia nel 2000. Ho svolto attività di ricerca su: biologia dei cheratinociti, network delle neurotrofine, apoptosi, cellule staminali, effetti delle radiazioni UV, psoriasi, tumori della pelle, neurobiologia cutanea e la neurocosmetologia. Responsabile del primo Ambulatorio di Dermobiotica in una struttura pubblica dal gennaio 2017. Presidente Congresso Italiano di Dermobiotica. Autore del libro “Dermobiotica. Alimentazione – Microbiota – Pelle (Minerva Medica, 2018).

Torna su