RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Magnesio oltre la terapia per due bypass"

Da pochi mesi mi sono stati impiantati due bypass in seguito a un deficit di alimentazione sanguigna a una coronaria, con un calo della funzionalità del 15% non risolvibile con uno stent. L'infarto è stato evitato quindi il mio cuore è sano, solo un leggero inspessimento dell'aorta. Assumo bisoprololo da 1,25 al mattino, acido acetilsalicilico da 100 mg a pranzo e atorvastatina da 20 mg alle 22.00. Ho letto degli enormi benefici che sembra procurare l'assunzione del cloruro di magnesio. È realmente così? E, nel caso, lo posso assumere senza che interagisca con i farmaci?

I farmaci in generale, ma anche gli elettroliti come il magnesio, si assumono solo se si ha bisogno, il magnesio non fa sicuramente male, ma assumerlo come "ricostituente" non ha senso se non vi è una indicazione specifica. Prosegua la terapia in atto che va benissimo senza ulteriori integrazioni.


Ha risposto Panciroli Claudio

Panciroli

Claudio Panciroli

Cardiologo

Dal 1985 esercita la professione presso l’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi, in USS Interdipartimentale di Emodinamica di cui è responsabile e in USC di Cardiologia e, privatamente, in ambulatorio.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su