Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Lieve anemia, che cosa fare"

In seguito a un controllo delle analisi del sangue a mia figlia, 25 anni, è stata riscontrata una lieve anemia. La dottoressa le ha somministrato vit.B12 e acido folico per 2 mesi ma gli esami sono rimasti invariati. Sono stati effettuati anche altri esami come il crohon, la celiachia, gli anticorpi antimucosa gastrica, le immunoglobuline ma non è risultato niente. Mia figlia assume ormai da 5 anni la pillola anticoncezionale può rallentare l'assorbimento di tali vitamine considerando che mangia pochissima carne? Anche se la dottoressa mi ha detto di stare tranquilla io non lo sono del tutto.

Se una persona mangia pochissima carne, questa puo’ essere una delle cause di anemia sideropenica. La pillola di solito riduce la quantita’ della mestruazione, quindi aiuta a risparmiare sangue e ferro, e migliora l’anemia. Peraltro va detto che le cause di una situazione anemica sono molte, e solo una valutazione completa di un ematologo puo’ aiutare ad inquadrarle completamente.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su